Inter's Nicolò Barella jubilates with his teammate Stefan de Vrij (L) after scoring the 2-1 goal during the Italian Serie A soccer match FC Inter vs Hellas Verona FC at the Giuseppe Meazza Stadium in Milan, Italy 9 November 2019. ANSA / ROBERTO BREGANI
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

L’Inter batte il Verona 2-1 in un anticipo della 12/a giornata, salendo in vetta alla classifica in attesa del match di domani sera tra Juventus e Milan. Una vittoria non facile per i nerazzurri, che al 45′ erano sotto 1-0 per un rigore trasformato da Verre al 19′. L’assalto dell’Inter nella ripresa ha portato prima al pareggio di Vecino, di testa al 20′, e quindi al gol-vittoria, frutto di un gran tiro di Barella al 38′.

“Oggi c’è stata una risposta importante dopo Dortmund, nonostante la partita si fosse messa in salita contro una squadra che ha costruito una barriera davanti alla porta”. Lo ha detto l’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, dopo il successo in rimonta sul Verona. “Siamo stati bravi a non perdere la pazienza e ad avere una voglia eccezionale di ribellarsi a questo risultato negativo e ribaltarlo”, ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport. “I ragazzi stanno facendo qualcosa d’importante, 31 punti in 12 partite sono un bel bottino, li ringrazio tanto perché hanno ancora buttato il cuore oltre l’ostacolo dopo una delusione grande. Ci sono tanti ragazzi giovani che possono solo crescere, si sta creando qualcosa di bello”, ha detto ancora Conte, che ha dedicato il successo “a mia figlia Vittoria che compie 12 anni, vincendo la festeggio in maniera più serena insieme alla mia famiglia. Ora c’è la sosta e andare al riposo dopo una vittoria ci deve dare entusiasmo e morale e capire che siamo sulla strada giusta”.

“Sono contento, sia per la vittoria che per il gol. Nel primo tempo siamo andati un po’ in difficoltà poi, nella ripresa, siamo usciti. Siamo felici. Ora sono già concentrato sulla Nazionale, poi al rientro dopo la sosta dovremo affrontare con la stessa cattiveria delle partite difficili”. Nicolò Barella, autore del gol partita contro il Verona, che ha permesso all’Inter di conquistare la vetta della classifica almeno per una notte, gioisce per questo inizio stagione personale e di squadra. La sua rete, su tiro a effetto dalla distanza, ha risolto una partita che si era messa in salita per l’Inter e la gioia è stata incontenibile, tanto che nei festeggiamenti si è tolto la maglia, prendendo l’ammonizione. “Un’altra rimonta? Molto spesso – racconta, a Sky Sport – commettiamo degli errori che purtroppo paghiamo caro, ma poi ci siamo rivelati una grande squadra. Sicuramente c’era anche un po’ di stanchezza: c’è stato un ciclo di molte partite ravvicinate, ma abbiamo lavorato tanto per arrivare pronti”. (ANSA)

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni