A Gessate i funerali di Elena e Diego, i gemelli di 12 anni uccisi dal padre.

0
354
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Hanno attraversato il campo sportivo di Gessate (Milano) accompagnati dalle parole di ‘Un Senso’ di Vasco Rossi, e da un lungo applauso, i feretri bianchi di Elena e Diego.

Nessun fiore sulle piccole bare; una maglia azzurra da calcio su quella del piccolo Diego, i dodicenni uccisi dal papà, Mario Bressi, che poi si è ucciso, mentre erano in vacanza in Valsassina.

I posti a sedere, distanziati nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Coronavirus, sono già praticamente occupati, mentre sul resto del campo dei dischi bianchi indicano i posti da tenere per chi rimarrà in piedi.

“Ciao Diego” è lo striscione con la foto del dodicenne mentre gioca a calcio con la maglia rosso-bianca della Asf Cambiaghese appeso all’ingresso del campo sportivo, in cui si entra con mascherina, dopo aver misurato la temperatura e aver disinfettante le mani. Per Gessate, oggi, è lutto cittadino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here