World Nomad Games, l’Italia vola in Turchia.

265

Si svolgerà dal 29 settembre al 2 ottobre la 4ª edizione dei WORLD NOMAD GAMES, il grande evento dedicato agli Sport Tradizionali che porterà in Turchia ad Iznik, l’antica Nicea, 3.000 atleti da 102 paesi del mondo. L’organizzazione della manifestazione è curata dal Ministero dello Sport della Turchia e dalla World Ethnosport Confederation con la collaborazione della Turkish Traditional Sports Federation e la Organization of Turkic States (OTS).

Sarà presente la “Federazione Italiana Kurash e Lotte Tradizionali” (FIKULT) con la sua “Squadra Azzurra” composta dagli atleti Samy Berjaoui, Sandro Lorito, Emanuele Mustillo, Francesco e Rosario Paradiso, Alessio Pasciulli e Federico Zardo. Guidati dai Maestri Antonio Langiano, Vito Aufieri e Prospero Limoli, i lottatori Azzurri gareggeranno nel Kurash, Qazaq Kuresi, Alysh, Ashirtmali Aba Wrestling, Kapishmali Aba Wrestling, Pahlavani, Shalwar Wrestling, Oil Wrestling e Kusak Wrestling.

Nata otto anni fa, la “Federazione Italiana Kurash e Lotte Tradizionali” è sempre più proiettata nello spazio internazionale, grazie alle rotte tracciate dal suo presidente, l’avvocato Vittorio Giorgi, che ha ricoperto per dieci anni la carica di Console onorario della Repubblica dell’Uzbekistan, il quale dichiara: “I World Nomad Games hanno lo scopo di sviluppare il movimento Ethnosport ed Etnoculturale nel mondo, che fanno parte del patrimonio della civiltà umana. In questo periodo viviamo tutti una profonda preoccupazione per le tragiche vicende della guerra in Ucraina; questo straordinario evento saprà esprimere un messaggio fortemente positivo, basato sulla Pace e la Fratellanza tra i Popoli”.

Nella foto Vittorio Giorgi, presidente FIKULT, con Bilal Erdogan, presidente World Ethnosport Confederation