Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Il weekend in Oltrepò Pavese vede una serie di appuntamenti di primissimo piano che coniugano la cultura del vino a quella ciclistica per valorizzare un’area preappenninica lombarda, all’incrocio di 4 regioni (Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna, che si sta scoprendo turistica ed esperenziale con i suoi affascinanti luoghi d’arte, di cultura, di bellezza e di sport, valorizzando anche i propri prodotti enogastronomici.

MASTERCLASS MOSERISSIMA CON MOSER
Venerdì 9 luglio al Ristorante Albergo Selvatico di Rivanazzano Terme, in provincia di Pavia, dove inizia la Valle Staffora e punto di riferimento dell’enogastronomia d’Oltrepò (Ristorante del Buon ricordo), alle 19 è atteso l’arrivo del campione trentino (recordman del ciclismo azzurro) Francesco Moser per una masterclass (degustazione guidata con il direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese Carlo Veronese) di vini che metterà in concerto le eccellenze del Trento Doc con le eccellenze dell’Oltrepò Pavese DOCG.

 

Trentino e Oltrepò Pavese lombardo sono due terre storiche del vino e saranno abbinate in questo racconto di “successi” fra calici di bollicine, parole di libri (Moser ha appena pubblicato una sua biografia a cura di Beppe Conti) e musica, con il suo editore musicale Marco Rosso di Azzurra Music che si esibirà in una performance di abbinamento vino parole e musica. Serata (su prenotazione) di cultura fra buon vino e storie ciclistiche.

 

OLTREBICI LIBERI TUTTI. FRA SPORT E CULTURA CON MOSER BALMAMION E VIGNA SULLA GREENWAY

Da Retorbido a Varzi – Il giorno dopo, sabato 10, Francesco Moser in compagnia di altri due grandissimi campioni del passato, il piemontese Franco Balmamion (due giri d’Italia vinti consecutivamente) e il milanese Marino Vigna (olimpionico dell’inseguimento su pista ai Giochi di Roma 1960) partecipano alla prima edizione di una innovativa Bike Marathon Cicloletteraria che coinvolge tutti gli appassionati di ciclismo e di bicicletta invitati a pedalare con loro in libertà sulla nuovissima Greenway, una ciclopedonale di 33 km che Voghera – Varzi recuperando una vecchia linea ferroviaria dismessa.

 

La pedalata culturale muove dal Casello di Retorbido (PV) ed è  un flash mob, non una gara, che si snoda interamente sulla ciclabile – l’iniziativa si chiama Oltrebici prevede due “rifornimenti” di parole in movimento a Godiasco e a Ponte Nizza, con brevi letture tratte da 24 storie di Bici, il nuovo saggio di Alessandra Schepisi e Pierpaolo Romio, giornalista di Radio24 Il Sole24Ore lei, inventore del tour operator Girolibero, lui, famosi perché stanno girando il mondo con il libro e la loro Buddy Bike, un tandem che mette uomo e donna a pedalare l’una al fianco dell’altro (e non davanti)!

 

Per un racconto che va oltre il ciclismo e celebra la bicicletta come mezzo sostenibile, libero e per tutti, proprio come una ciclopedonale vuole. A pedalare e raccontare pagine di ciclismo ci saranno anche gli scrittori: Gino Cervi, Claudio Gregori, Sergio Meda, Marco Pastonesi, Herbies Sykes (biografo inglese di Balmamion) guidati nel racconto dei loro libri da Luciana Rota (maglia nera di Oltrebici).

 

La pedalata sarà curata dai ragazzi di Hub4Bike, un innovativo service che promuove l’uso delle bici anche elettriche sulla Greenway e sulle colline e alture dell’Oltrepò (anche a Pian del Poggio). Partecipano i più nutriti gruppi di ciclisti amatoriali della zona, Asd Team Finotti, Asd Pedale Godiaschese, Asd Staffora Triathlon, GC Varzi e Ciclismo Oltrepò. All’Arrivo a Varzi, piazza medioevale Umberto I, davanti al Municipio accoglienza, reading, e merenda a pane salame di Varzi Dop e Bonarda OP Doc!

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni