Brescia, padre separato si barrica in casa con il figlio di 4 anni, poi apre ai Carabinieri, il bambino sta bene.

126
I carabinieri sul luogo della tragedia, a San Felice del Benaco, in provincia di Brescia, dove un padre ha ucciso la figlia 15enne con un colpo di fucile che sarebbe partito inavvertitamente, 16 ottobre 2021. Secondo le prime ricostruzioni l'uomo, 57 anni con un passato da assessore in paese, aveva in mano il fucile e lo stava mostrando ai parenti quando è partito un colpo che ha raggiunto la figlia che è morta sul colpo. ANSA/ FILIPPO VENEZIA

Ha aperto la porta di casa ai carabinieri il padre barricato da ieri sera in casa a Roncadelle, nel bresciano, con il figlio di quattro anni.

Il bambino sta bene riferiscono le forze dell’ordine.

In precedenza l’avvocato dell’uomo, che è separato, aveva avuto con lui un lungo colloquio.

Sono proseguite tutta la notte le trattative.  Minacciando l’assistente sociale, aveva mostrato anche una pistola che non è chiaro se fosse vera.

L’uomo ai militari chiede tempo prima di aprire la porta e restituire il bambino che sta comunque bene, secondo quanto ricostruito dagli stessi carabinieri che da ieri sera hanno isolato l’intera area dove abita l’uomo.

Secondo quanto ricostruito, già in passato il padre, separato, aveva aggredito l’ex moglie e l’avvocato della donna per questioni legate proprio al figlio. (ANSA)