CETEC in scena con “Ofelia. Donna delle erbe” giovedì 20 e venerdì 21 a Città Studi.

0
729

Giugno si apre con un nuovo debutto per il CETEC in scena il 20 giugno grazie al Municipio 1 di Milano all’interno delle sue iniziative estive e il 21 giugno a Città Studi per il Solstizio d’Estate in collaborazione con l’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Milano, l’Istituto Nazionale dei Tumori e il British Council.

Dopo “A Walk in Shakespeare’s Garden” (messo in scena presso Palazzo Besta, Le Grotte di Catullo di Sirmione e al Great Garden di Shakespeare a Stratford-upon-Avon), con Ofelia. Donna delle erbe” e il percorso Shakespeare in Green si rinnova la collaborazione tra la studiosa e drammaturga Maggie Rose e la regista Donatella Massimilla.

Un Bardo inedito, in stretta sintonia col mondo naturale, di qui la volontà di ambientare la pièce e condurre lo spettatore nelle bellezze degli orti botanici.

“Ofelia. Donna delle erbe” prende ispirazione da una figura femminile molto diffusa nell’epoca elisabettiana: la donna delle erbe, altrimenti chiamata ‘herb wife’ oppure ‘donna saggia’. Spettava a lei raccogliere le erbe e i fiori utilizzati in cucina e per usi curativi. Mentre gli uomini, come il celebre medico John Hall (genero di Shakespeare), potevano accedere all’università per studiare medicina, le donne imparavano il mestiere di guaritrici stando a stretto contatto con la natura.

La nostra protagonista ha però una passione nascosta: di sera si traveste e recita insieme alla compagnia shakespeariana dei King’s Men. Nei panni di un uomo, Giovanna può infrangere le regole di allora che proibivano alle donne di calcare le scene. Interpreta così eroine famose, come Giulietta, Viola e Caterina, ma è con Ofelia, la giovane respinta dal Principe di Danimarca, che scopre un lato poco noto di questo personaggio: anche Ofelia, infatti, vive vicina alla natura ed è una buona conoscitrice delle erbe. La ricerca di Giovanna di un’identità di gender fluida e libera dai vincoli sociali, attraverso il travestimento, arriva fino a noi con il fenomeno delle Drag Kings. Oggi, l’utilizzo sapiente di erbe e piante curative è tornato in auge nella prevenzione e nel trattamento di diverse patologie, contribuendo in generale al miglioramento della vita, miglioramento che sappiamo le donne sanno fare, prendendosi sempre molto cura dei propri affetti ma anche delle comunità.

Si tratta di una nuova messa in scena al femminile per il CETEC, uno spettacolo multisensoriale e interattivo,  che viaggerà in diverse suggestive location della Regione Lombardia durante l’estate.

 

20 giugno h 18.00 c/o CAM Garibaldi Falcone e Borsellino Corso Garibaldi 27, angolo via Strehler 2

21 giugno  h 18.00 c/o l’Orto Botanico di Città Studi, via Golgi 18

Entrambi gli spettacoli sono a ingresso libero

 

“OFELIA. DONNA DELLE ERBE” a cura del CETEC

di Maggie Rose

Regia Donatella Massimilla, con Gilberta Crispino

Musica dal vivo a cura di Gabriele Coltri (cornamusa), Paola D’Alessandro (ghironda), Gianpietro Marazza (vihuela) – Costumi Susan Marshall in collaborazione con Barbara Annunziata

 

Informazioni: organizzazionecetecedge@gmail.com  www.cetec-edge.org

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here