Shou, la performance di Silvia Bertocchi a Palazzo Ducale a Genova.

0
1175
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Lo scorso Venerdì 15 Gennaio, nel cortile Maggiore di Palazzo Ducale a Genova, la giovane artista Silvia Bertocchi ha presentato la sua nuova performance SHOU.

Sarda di nascita ma è Milano la città in cui vive e lavora, Silvia è un’artista transdisciplinare, sempre impegnata a tradurre in più modi possibili l’infinità varietà umana utilizzando tutti gli strumenti a sua disposizione: la pittura, la danza, il teatro e la scrittura. 

Reduce dalla performance  ”Sortecerta” presentata a porte chiuse dentro il museo della Triennale di Milano a Marzo 2020 in piena pandemia e trasmessa in streaming sui canali del museo, Silvia, classe 1993, non si è più fermata, distinguendosi come una delle artiste italiane più interessanti della nuova generazione nel campo della performance art. 

LA PERFORMANCE 

La performance nasce dal concetto di ”Natural Elements” proposto dalla curatrice Loredana Trestin e che da titolo omonimo alla group exhibition visitabile presso Palazzo Ducale in piazza Matteotti 9 a Genova fino al 28 Gennaio 2021, in esposizione anche l’opera di Silvia Bertocchi. 

L’artista è quindi partita dalla natura per parlare di privazione, assenza e incapacità di reazione davanti a delle forze maggiori. 

Shou è una parola cinese che significa ”mani” e l’artista, vestita con un abito dalle maniche lunghissime, non mostra mai le sue, riflettendo sull’assenza di mano umana ripete costantemente un mantra che recita la parola ”mani” in 20 lingue diverse iniziando dal cinese shou, e poi mani, hands, ringa ringa, manos, te, tacheria etc… mantenendo costante la tensione vocale e accostando moduli di performance fisica danzata sotto il suggestivo colonnato del palazzo ducale, dove sopra un lenzuolo bianco, l’artista incontra la tela e il colore e dipinge con i lembi delle maniche un quadro 70×120 cm. Le musiche sono del musicista Matteo Spedicati.

Le sue mani non sono mai visibili fino alla fine della performance, il quadro astratto ha ben chiaro un cuore sui toni del rosso, al centro, l’artista danza con la tela, poi la lascia e se ne va tra gli applausi di un pubblico incredulo davanti ad una performance live in presenza, all’aperto e in totale sicurezza, qualcosa che sembrava non potesse tornare più. 

L’opera visuale acrilico su tela  è esposta presso il palazzo Ducale – Spazio Divulgarti – fino al 28 Gennaio 2021 ed è possibile vederla dal vivo, essendo la liguria in zona arancione.

La mostra Natural Elements è curata da Loredana Trestin con Maria Cristina Bianchi e la partecipazione di Noemi Serra e Divulgarti Group. 

L’abito dell’artista è della designer israeliana Tamar Matan e il corsetto di LRPN.

La performance Shou è visionabile a questo link.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here