Tricologia & analisi dei capelli

0
1319

Primo passo: trico-analisi del capello

La caduta dei capelli è causata da un problema fisiologico del follicolo pilifero, per questo il primo passo da effettuare è un’accurata indagine analizzando i capelli ed il cuoio capelluto per stabilirne con certezza

le patologie che affliggono i capelli e che ne determinano la causa della caduta.

 

Secondo passo: programma di trattamento tricologico personalizzato

Sulla base degli esiti della trico-analisi, e solo stabilendo che vi siano le premesse, ossia in assenza di follicoli

atrofici, si formula un programma di trattamento tricologico anti-caduta adeguato in base alla situazione

riscontrata, e dunque personalizzato per il proprio problema di capelli, mirato a risolvere lo specifico

problema che causa la caduta. Solo in questo modo si può ottenere un risultato sicuro ed apprezzabile.

 

Terzo passo: la diminuzione e normalizzazione della caduta dei capelli

L’obbiettivo del trattamento tricologico è quello di riequilibrare l’attività dei follicoli e ripristinare

l’equilibrio intrafollicolare, combattendo la caduta e portandola a livelli normali, ed infine agevolare la fase

di crescita di nuovi capelli, per una capigliatura più bella e corposa, passando finalmente la mano tra i

capelli senza aver paura di ritrovarli tra le dita.

RICORDA: una prima visita tricologica di prevenzione è consigliabile già in età giovane tra i 16 ed i 25 anni.

Se vedi cadere i tuoi capelli, oppure noti i primi segni di calvizie, non perdere tempo, se giochi d’anticipo nel

78% dei casi puoi salvare i tuoi capelli

Il diradamento del cuoio capelluto, infatti è un problema diffuso anche nelle donne, considerato uno

smacco estetico difficile da accettare: Il CIC da anni si è dedicato a trovare soluzioni efficaci in grado di far

uscire la donna da una situazione in cui la sua femminilità è stata ferita, facendo ritrovare la sua immagine.

Quasi tutti, quando cominciano a perdere i capelli o a vedere che la fronte si fa sempre più alta, dubitano

di potervi rimediare limitandosi al massimo ad usare uno dei mille palliativi o ad eseguire dei trattamenti

non specifici.

Le nostre ricerche e la nostra esperienza sono ineguagliabili e ci consentono di sapere

con certezza che , se si interviene in tempo, e con trattamenti mirati alla singola persona,

questo processo può essere controllato in maniera efficace sino dal primo manifestarsi delle anomalie,

quali la pitiriasi ( forfora ) , l’ ipersecrezione sebacea ( seborrea oleosa ) , l’ anomalo proliferare della flora

microbica presente sul cuoio capelluto e del conseguente prurito, cause predominanti che portano all’

assottigliamento dei capelli, al diradamento e quindi alla calvizie.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here