Ritorna Gennaro Cannavacciuolo in “Allegra era la vedova?”, dal 6 al 10 marzo al Teatro Verdi.

0
977
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Gennaro Cannavacciuolo, tra i più eleganti ed ecclettici artisti della scena italiana, ormai consacratosi come ideatore di one-man-show, porta in scena un nuovo spettacolo. Si tratta di un capriccio scenico, in cui vengono interpretati i personaggi simbolo della Vedova Allegra come il conte Danilo, Hanna Glawari, il Njegus, Valentienne e il Barone Zeta, alternando sapientemente momenti comici, sentimentali e drammatici.

Commissionato da Moni Ovadia, lo spettacolo “Allegra era la vedova?” debuttò nel 2005 a Cividale del Friuli, ottenendo grandi consensi, ma poi rimase “nel cassetto” per 12 anni.
Ora l’opera è stata ripresa, con il sottotitolo “One-man-show per una miliardaria”, rivisitando lo spirito dell’operetta in modo assolutamente originale, tramite ‘La Vedova Allegra’ di Lehàr.

Il narratore, Louis Treumann, primo Danilo Danilowich nel 1905 e prediletto di Lehàr, ci conduce in questo viaggio storico tramite le arie più famose del mondo operettistico. Si attraversa così il ‘900, rievocando la Belle Epoque, arrivando alla prima guerra mondiale, agli anni 20, sino all’inferno della deportazione, suo ultimo viaggio.

Il protagonista, alle soglie di un autentico colpo di scena, di un epilogo impressionante negli anni più cupi della Germania nazista, rievoca e ripercorre non solo i propri successi, ma la fortuna stessa dell’operetta viennese e del “mondo di ieri”, prossimo allo sfacelo.
Uno spettacolo di indiscutibile virtuosismo, tratto da un testo inedito ritrovato nell’archivio di un teatro lirico del nord Italia, e che viene eseguito in una riduzione musicale con un trio di formazione classica.
Una mise-en-abyme per mezzo secolo di storia e per un fantasista come Gennaro Cannavacciuolo in grado di coniugare con grande equilibrio il talento comico e quello drammatico.
Reduce da un mese di successo a Roma e Napoli, lo spettacolo ora si terrà a Milano presso il Teatro Verdi dal 6 al 10 marzo e a Firenze presso il Teatro Cantiere Florida dal 12 al 13 aprile.
Queste alcune recensioni di critici, estasiati dallo spettacolo:
“Cannavacciuolo è una certezza. Ogni sua esibizione coglie l’anima del personaggio e del contesto, con una puntualità e levità incommensurabili, librandosi con leggiadra briosità sulle corde della nostalgia” ha commentato Tania Turnaturi su Teatri online.
“L’arte di Cannavacciuolo colpisce ancora”, ha scritto sul Corriere dello Spettacolo
“Un eccezionale Gennaro Cannavacciuolo tra le proposte più brillante della stagione….” ha scritto Eddi De Nadai su Il Gazzettino
Per saperne di più sullo spettacolo vi rimandiamo al trailer spettacolo all’indirizzo www.youtube.com/watch?v=WInoJaXodgc, al video di Applausi Rai Uno all’indirizzo www.youtube.com/watch?v=l0B2ed7XLf0, al video di Uno Mattina Rai Uno all’indirizzo www.youtube.com/watch?v=ARW0Z7TcgoI e infine vi consigliamo il sito di Gennaro Cannavacciuolo www.gennarocannavacciuolo.com.

http://www.youtube.com/watch?v=WInoJaXodgc
Link trailer: www.youtube.com/watch?v=WInoJaXodgc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here