Tornano a Milano le Sorelle Marinetti con un divertente spettacolo scritto e diretto da Giorgio Umberto Bozzo e accompagnato al piano dal M° Christian Schmitz.

 

Venerdì 13 maggio ore 20:45

Sabato 14 maggio ore 20:45

Domenica 15 maggio ore 16:00

EcoTeatro

Via Fezzan 11 – Milano

Tel 02 82773651

www.ecoteatro.it

 

Lo spettacolo racconta in modo leggero, ma ricco di aneddoti e informazioni, il repertorio della canzonetta sincopata degli anni Trenta e Quaranta, con un’attenzione particolare al “filone animalista”, a tutti quei brani – firmati dalle migliori penne della musica del tempo – che avevano per protagonisti gli animali. Una simpatica lezione di storia del costume arricchita da una selezione di divertenti canzoni interpretate dalle Sorelle Marinetti, che negli ultimi dieci anni hanno fatto dello swing una missione di vita. Il pinguino innamorato, Il gatto in cantina, La canzone delle mosche, Maramao perché sei morto, La sardina innamorata… sono solo alcune delle canzoni che ai tempi dell’E.I.A.R., la radio dell’era fascista, diedero vita a un “fantastico zoo” al servizio dello swing, che fece sorridere i nostri connazionali del tempo, regalando loro un po’ di evasione dall’opprimente quotidianità del regime.

 

Turbina, Scintilla ed Elica Marinetti sono tre attori e cantanti (al secolo Nicola Olivieri, Marco Lugli e Matteo Minerva) al servizio di un progetto di recupero della canzonetta swingata che ha visto nel Trio Lescano il più fulgido interprete di “canto armonizzato” nel nostro paese. Sul palco sono accompagnate al pianoforte dal maestro Christian Schmitz, preparatore vocale e arrangiatore dei brani proposti, che in questo spettacolo si cimenta anche nel canto e nella recitazione.

 

Con 500 posti a sedere e un grande palco dotato di ottima acustica, l’EcoTeatro di Milano è la prima sala cittadina a gestione eco sostenibile: energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, luci led a basso consumo, prodotti per le pulizie ecologici, raccolta differenziata in sala e nei camerini, carta riciclata/FSC e parte dell’incasso devoluto alla piantumazione di nuovi alberi in città.