Be Water, murales di Maurizio Cattelan alla Piscina Cozzi per il Salone del Mobile.

1264
L’opera Be Water realizzata da Maurizio Cattelan a Pierpaolo Ferrari ed esposta alla piscina Cozzi di Milano, 6 Settembre 2021. ANSA / MATTEO BAZZI

Si intitola ‘Be Water’ il gigantesco murales, lungo 30 metri e alto 10, firmato dall’artista Maurizio Cattelan e dal fotografo Pierpaolo Ferrari, inaugurato il 6 settembre, durante la Milano Design Week 2021, dal sindaco Giuseppe Sala all’interno della storica piscina Cozzi. L’installazione, promossa dal Comune di Milano e da Milano Sport e realizzata in collaborazione con il brand di moda spagnolo Desigual, riproduce il corpo di una donna distesa completamente ricoperto d’acqua, lasciandone emergere solo le mani e il viso.

“Be Water è un’opera intensa e profondamente coinvolgente che per un anno intero impreziosirà la piscina Cozzi, creando uno stupefacente connubio visionario tra sport e arte negli spazi di un simbolo architettonico della nostra città, oltre che il punto di riferimento per il nuoto di tutti i milanesi – ha commentato l’assessore comunale allo Sport, Cristina Guaineri -. Una dimostrazione vivida di come i luoghi dedicati all’attività sportiva siano dei vettori fondamentali per la crescita della nostra comunità, sia dal punto di vista sociale che da quello culturale. Anche in questo senso i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali del 2026 rappresentano una straordinaria occasione di crescita e arricchimento per Milano e i milanesi”. ‘Be Water’ si inserisce nello spazio della prima piscina coperta italiana della storia, esaltandone l’imponenza e fondendosi con l’architettura: il murale si sviluppa in due parti intorno al velario, una struttura in ferro con pannelli in vetro retroilluminati che, attraversando verticalmente la grande parete di fondo della piscina, si caratterizza per una decorazione a motivi marini che richiama il mondo subacqueo (meduse, pesci, conchiglie, alghe). La realizzazione dell’opera è stata anche l’occasione per ripristinare l’originaria funzione di questo elemento architettonico, pensato per illuminare lo spazio unendo funzionalità e ornamento. (ANSA).