Sensori intelligenti per prevenire rischi ed incidenti sul lavoro

104

I sensori intelligenti rivestono un ruolo di primo piano nel ridurre e prevenire il pericolo di incidenti sul lavoro e domestici nel 2023. Un esempio in tal senso può essere individuato nei sensori in grado di rilevare le fughe di gas: al giorno d’oggi esistono anche rilevatori wireless e wereable, cioè senza fili e indossabili, che rappresentano la soluzione di difesa più efficace per le persone. Questi dispositivi consentono di monitorare l’aria a cui sono esposti; per ciascuna tipologia di gas vengono indicati dei limiti specifici. Nel momento in cui si raggiunge una soglia di allarme per un gas, il soggetto viene avvertito subito, così che l’area possa essere evacuata in sicurezza.

Sicurezza sul lavoro: come aumenta

I sensori intelligenti come quelli forniti da Repcom svolgono un ruolo di primo piano anche dal punto di vista della funzionalità dei dispositivi di protezione individuale e del livello di sicurezza che essi sono in grado di garantire, in quanto contribuiscono a limitare il rischio di infortuni sul lavoro in misura consistente. Se è vero che tra il 2020 e il 2021 gli infortuni sul lavoro denunciati sono aumentati di oltre l’8%, ecco che diventa fondamentale cercare di modificare tale situazione intervenendo sulla funzionalità dei DPI.

Internet of Things al servizio della sicurezza

La sensoristica d’ambiente contribuisce ad aumentare notevolmente gli standard di sicurezza, con soluzioni che possono essere installate negli edifici per misurare la prossimità o al fine di prevenire gli incendi. Ma è altrettanto importante la sensoristica che viene indossata e utilizzata dagli operatori sul campo, con i sensori che possono essere – appunto – integrati – nei DPI. Tali sensori trasmettono segnali che vengono intercettati da una rete neurale o da una piattaforma: una volta che le informazioni sono state elaborate, è possibile conoscere le azioni seguenti da svolgere.

Più consapevolezza dei rischi

I sensori smart consentono di rendere smart anche i DPI, i quali possono avvisare gli utenti se le dotazioni sono utilizzate in maniera corretta o meno. È per questo motivo che cresce la consapevolezza dei rischi, il che è fondamentale soprattutto in situazioni di potenziale pericolo, come quelle che si concretizzano nel momento in cui viene installato un dispositivo elettrico o ci si trova su una impalcatura.

Sensori e dispositivi connessi

La sicurezza sul lavoro trae dunque vantaggio dalle applicazioni dell’Internet of Things il cui funzionamento viene garantito dai sensori intelligenti. Per tutti i datori di lavoro il benessere dei lavoratori deve essere considerato una priorità, sia dal punto di vista etico che a livello normativo, perché è ciò che impone la legge. Ecco, quindi, che i sensori smart offrono la possibilità non solo di monitorare i rischi connessi agli ambienti di lavoro, ma anche di mitigarli nella maniera più efficace possibile. Ci sono, per esempio, dei sensori che hanno la capacità di rilevare nell’aria la presenza di sostanze inquinanti o chimiche, mentre altri consentono di registrare la luminosità, l’umidità o la temperatura di un ambiente. Nel caso in cui i sensori siano applicati ai dispositivi indossabili, poi, essi favoriscono il monitoraggio dell’attività svolta dalle persone e dai lavoratori in base al contesto di riferimento. Si può raccogliere così una significativa mole di dati che possono essere utilizzati per gestire la sicurezza e la salute dei lavoratori in modo più efficace, a maggior ragione in presenza di situazioni di emergenza.

La prevenzione degli incidenti e dei pericoli

I sensori diventano dunque degli alleati davvero preziosi per la prevenzione degli incidenti e dei pericoli, con gli operatori che possono essere avvisati in tempo reale in presenza di situazioni di rischio, come per esempio un’esplosione, un incendio o una fuga di gas. I sensori IoT che vengono integrati nei dispositivi di protezione individuale in un certo senso parlano con il lavoratore, nel senso che comunicano le informazioni essenziali in caso di pericolo. Sono stati messi a punto, per esempio, dei caschi da lavoro che hanno la capacità di monitorare le condizioni fisiche e psicologiche degli operatori al fine di prevenire situazioni di stress che potrebbero risultare pericolose. Altri dispositivi invece permettono di segnalare la presenza di macchine e oggetti in movimento nelle vicinanze, sempre al fine di contenere i rischi.

Investire nei sensori smart e nella sicurezza

I sensori che fanno parte della dotazione dei DPI smart sono fondamentali anche perché sono in grado di capire se i dispositivi in questione vengono usati in maniera appropriata: così quando un DPI non è indossato nel modo giusto viene trasmesso un allarme. È possibile anche prevedere un’integrazione con gli applicativi aziendali, e in alcuni casi le aziende possono prevedere dei corsi di formazione o comunque un addestramento ad hoc finalizzato a garantire una fruizione migliore di tutte le soluzioni tecnologiche adottate. Così la sicurezza è sempre sotto controllo.