Un alpinista milanese 48enne è morto mentre affrontava la ‘Via del buco’ sul Lagazuoi sopra Cortina d’Ampezzo (Belluno). L’incidente si è verificatogiovedì, ma la notizia è stata resa nota ieri, con l’allarme dato dalla sorella che era in parete con lui e che è rimasta illesa.

L’uomo caduto nel tardo pomeriggio non era visibile da parte della sorella e gli stessi addetti del Soccorso alpino, nonostante l’ausilio dell’elicottero dei sanitari del Suem 118, non sono riusciti ad individuarlo anche perché le condizioni meteo erano avverse.

I soccorritori si sono così calati dall’alto. Hanno raggiunto la donna mettendola in salvo. Poi, individuato il corpo del 48enne, ne hanno recuperato la salma. Secondo una prima ricostruzione, l’incidente si sarebbe verificato dopo che i due, sbagliato itinerario di ascesa, cercavano di tornare sul corretto tracciato della via.

Alle operazioni ha preso parte il Soccorso alpino di Cortina, della Guardia di finanza e dei carabinieri. (ANSA).