pubblicità
Charme home agenzia immobiliare a Milano

Home Sport Milan beffato dall’arbitro e dallo Spezia, clamoroso l’errore di Serra.

Milan beffato dall’arbitro e dallo Spezia, clamoroso l’errore di Serra.

387

Lo Spezia batte 2-1 il Milan in uno dei posticipi della 22esima giornata di Serie A, disputato allo stadio ‘Meazza’ di San Siro. Al vantaggio rossonero con Leao al 46′ del primo tempo replicano Agudelo e Gyasi al 19′ e al 51′ della ripresa.

Pesa però come un macigno l’errore tecnico dell’arbitro Serra. Minuto 91′, punteggio 1-1, il Milan va in contropiede, Rebic serve Messias che supera Provedel (migliore in campo dei liguri) con un mancino a giro. Incredibilmente però l’arbitro fischia la punizione a favore del Milan per il fallo subito da Rebic non accordando la regola del vantaggio. Errore da matita blu per Serra che si scusa persino con i giocatori rossoneri. Nel forcing finale poi il contropiede che ha portato alla rete decisiva di Gyasi.

pubblicità

In classifica i rossoneri restano fermi in seconda posizione con 48 punti, due in meno dell’Inter capolista che deve recuperare una partita; mentre i liguri sono 14esimi a quota 22.

Queste le dichiarazioni di Stefano Pioli a Dazn a fine partita

Sull’errore di Serra: “Ho provato a calmare i giocatori e non ci sono riuscito, ma non ci sono riuscito. Sapevamo di aver subito un torto. Peccato, le responsabilità sono nostre per il gol subito, ma vanno divise con la direzione arbitrale. Strano, perché non aveva mai fischiato i mezzi falli. Non dovevamo finire 1-0 il primo tempo, abbiamo avuto occasioni per vincerla. Una serata storta”.

Sulla partita: “Quando crei 7-8 palle gol, vuol dire che sei dentro la partita. Provedel ha fatto tante parate. Abbiamo avuto delle difficoltà nel secondo tempo, ma abbiamo avuto le situazioni per vincerla. E poi l’abbiamo persa”.

Sullo Spezia bestia nera: “Non ci deve condizionare. È una battuta a vuoto che non ci voleva. Abbiamo fallito un’occasione. Non siamo riusciti a prendere una vittoria che volevamo e dobbiamo pensare alla prossima partita. Tutti possono avere una giornata storta e dobbiamo tornare a correre forte”.

Su Bakayoko e Krunic: “Abbiamo costruito con Baka tra le linee. Ci sta che non avessero del tutto i meccanismi perfetti. Dopo una sconfitta del genere è un bene avere delle partite pesanti come Juventus e Inter che ci serviranno a rialzarci”.

Sul reagire al torto subito: “Deve essere così. Dopo una partita così negativa nel risultato e per come è arrivata, dobbiamo reagire. Non meritavamo la sconfitta. Dobbiamo far meglio sul primo gol subito. Le partite si possono vincere anche 1-0”.