Atalanta, una sconfitta che sa di resa, si ferma di nuovo Zapata.

272
Cagliari's Gaston Pereiro scores the goal 1-2 during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs Cagliari at the Gewiss Stadium in Bergamo, Italy, 6 February 2022. ANSA/PAOLO MAGNI

Cagliari batte Atalanta 2-1 (0-0) nell’anticipo della 24/a giornata del campionato di calcio di Serie A disputato sul terreno del Gewiss Stadium di Bergamo.

I gol: nel secondo tempo per gli ospiti Pereiro al 5′ e al 23′, per i padroni di casa Palomino al 19′

Nei primi minuti della ripresa i due episodi che decidono la partita, la rete del vantaggio cagliaritano di Gaston Pereiro, con una carambola petto-braccio da cui però secondo l’arbitro (che è andato a rivedere l’azione al Var) l’attaccante uruguaiano non ha tratto vantaggio, e due minuti dopo l’uscita a valanga di Musso sullo stesso Gaston Pereiro che ne ha decretato l’espulsione.

Gasperini per cercare di recuperare il risultato aveva mandato in campo anche Duvàn Zapata ma la gara del colombiano è durata solo 15 minuti per il riacutizzarsi del problema che lo aveva tenuto fermo fino a ieri.

“Il mani sul primo gol? Ci sono tre immagini eloquenti, la scelta dell’arbitro è sorprendente. Il Var anche con Fiorentina e Roma era stato penalizzante, ma non è un alibi”.

Gian Piero Gasperini punta il dito sul controllo irregolare di Pereiro sul primo dei due gol del Cagliari, ma rimarca la prova negativa della sua Atalanta.

“Lo svantaggio e l’espulsione di Musso sono stati una frittata come anche il 2-1: hanno compromesso la partita, che è stata brutta e disorganizzata da parte nostra, non m’è piaciuta per niente – osserva l’allenatore dei nerazzurri -. La poca attenzione sul secondo gol è un’altra di quelle cose che ci fanno abbassare la cresta anche sugli obiettivi. Bisogna ripartire da certezze e stare meglio in campo. Bisogna mettere mano pesantemente sul nostro modo di essere squadra”.

Ancora, sulle scelte tattiche: “Non sapevamo dell’assenza di Pavoletti, avevamo preparato la partita a quattro in difesa come le precedenti due”. Sulla partita, un’analisi concisa: “Fatico a ricordare la presenza in area del Cagliari fino allo 0-1. Nel primo tempo potevamo fare meglio sul piano tecnico e qualitativo, pur costantemente all’attacco – chiude Gasperini -.

In casa abbiamo più difficoltà ad andare in gol. Boga e Mihaila? Non è che dobbiamo dargli palla e aspettarci che risolvano loro. Devono inserirsi. Zapata va verificato domani: ha fatto una scivolata in area e nel rialzarsi ha accusato un indolenzimento. Forse solo una fitta, non so se è nello stesso punto dell’infortunio (lesione all’adduttore sinistro)”. (ANSA).