Dichiarazione Iva ed enti locali, incontro a Lecco venerdì 7 a cura di Upel.

0
376

L’IVA negli enti locali è un argomento vasto quanto complesso: accanto alle regole generali, le eccezioni alle regole generali sono all’ordine del giorno. La duplice posizione in cui si trova l’ente pubblico: istituzionale e commerciale, aumenta a dismisura le incertezze e la complessità.

Nel corso della giornata di studio dedicata al tema, che si terrà domani 7 febbraio presso l’Unione Provinciale Enti Locali – UPEL di Varese, con il Dott. Domenico Luddeni – Commercialista in Aosta, esperto in fiscalità degli enti locali, funzionario di ente locale, collaboratore del sole 24 ore e formatore – verranno affrontate le casistiche più attuali che coinvolgono gli uffici Iva degli enti locali:

  • Verrà analizzata la dichiarazione Iva 2020 soffermandosi sulle pecurialità della dichiarazione degli enti locali in relazione alla corretta indicazione degli acquisti e vendite in Reverse, split payment ecc..
  • Sarà analizzata la possibilità di correggere le liquidazioni periodiche senza un nuovo invio ma semplicemente inserendo i dati nel quadro H della dichiarazione Iva 2020;
  • In relazione allo split payment istituzionale verrà analizzata la procedura necessaria alla correzione degli errati versamenti.

La sempre maggiore complessità della gestione Iva necessita di una verifica costante della prassi ministeriale per sfruttare le semplificazioni proposte dall’Agenzia e nel contempo evitare di incorrere in sanzioni. Di conseguenza verranno analizzate le ultime pronunce normative e di prassi di rilievo per la gestione Iva degli enti:

  1. semplificazione degli obblighi di fatturazione elettronica per i gestori di illuminazione votiva nei cimiteri; dl 34/2019
  2. l’importanza della descrizione nella fattura al fine della sua deducibiltà ai fini iva in relazione al requisito dell’inerenza, CTP Milano sentenza 2897/2019;
  3. Semplificazioni nella gestione della fatturazione elettronica per gli enti gestori del servizio acquedotto, interpello 476/2019
  4. Obbligo di indicazione del CIG nella fattura elettronica e possibilità di rifiuto della stessa; interpello 436/2019
  5. Semplificazioni esterometro e intrastat
  6. I termini di emissione della fattura elettronica e la sanzionabilità a prescindere dal corretto versamento dell’imposta. Corte Cassazione sentenze n. 14401/2014 e 2605/2016 e altre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here