Economia, Capone (Ugl): dati Istat allarmanti, serve subito liquidità alle imprese.

0
226
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

“Allarmano i dati relativi alla produzione industriale italiana. Secondo l’Istat il calo registrato nel 2020 è pari al -11,4% rispetto all’anno precedente, il secondo peggior risultato di sempre. Il crollo dei consumi e le restrizioni imposte per fronteggiare la pandemia Covid-19 hanno messo in ginocchio il tessuto produttivo con ricadute occupazionali potenzialmente devastanti. In un contesto di grave crisi economica e sociale pesa l’assenza di un piano industriale e l’inadeguatezza delle misure adottate finora come ad esempio i ristori una tantum. E’ indispensabile, pertanto, erogare ingenti finanziamenti commisurati al fatturato garantendo liquidità a fondo perduto alle imprese per far ripartire la produzione e salvaguardare i livelli occupazionali. In tal senso l’UGL coglie positivamente l’apertura manifestata dal Presidente incaricato Draghi e intende rispondere con spirito costruttivo alla proposta di dialogo con le parti sociali. Non è più tempo della decrescita felice. Il Paese ha bisogno di misure urgenti nell’interesse di imprese e lavoratori”. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito ai dati Istat relativi al calo della produzione industriale nel 2020.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here