Coronavirus, progetto di Confindustria Bergamo per riconversione aziendale.

0
1007
Produzione di mascherine

Il progetto #Bergamomolamia (Bergamo non mollare!), che riunisce tre aziende bergamasche, Radici Group di Gandino, Plastik di Albano Sant’Alessandro e Santini di Lallio, con la regia di Confindustria Bergamo, in poche settimane ha attivato un ciclo di produzione in grado di garantire 40.000 mascherine al giorno, ma che a breve arriverà a poterne contare 100.000.

Le tre aziende, ciascuna con il proprio know how, hanno realizzato un prodotto di 9 strati in TNT (tessuto non tessuto) che ha superato i rigorosi controlli del Politecnico sulla traspirabilità, la filtrazione batterica e sulla resistenza agli schizzi ed è attesa, si legge in una nota, l’approvazione finale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

È in corso una ulteriore collaborazione con altre aziende di confezionamento per l’allargamento della filiera.

Nel frattempo sono arrivate a Confindustria Bergamo altre 80 richieste da tutta Italia per partecipare al progetto #Bergamomolamia. Un auspicio che travalica le valli Orobiche e che vale per tutta l’Italia. (ANSA)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here