Borsa parte bene poi gira in calo.

359
La Borsa di Milano. ANSA / Massimo Lapenda

La Borsa di Milano (-0,2%) gira in calo rispetto all’avvio.

A Piazza Affari scivola Nexi (-10%), dopo la vendita della quota da parte di Intesa Sanpaolo (-1,1%).

Male anche Tim (-1,6%), dopo un confronto pubblico tra esponenti del Governo e società del comparto delle tlc.

Lo spread tra Btp e Bund scende a 198 punti con il rendimento del decennale italiano al 4,07%.

Nel listino principale è sugli scudi Saipem (+4,1%), dopo i nuovi contratti per 800 milioni di dollari. In luce anche Leonardo (+2,6%). In ordine sparso i titoli legati al petrolio con Eni (-0,4%) e Tenaris (+1,9%). Seduta positiva per le utility mentre il prezzo del gas continua a salire. In netto rialzo Snam (+1,1%), Italgas (+1,4%), Hera (+1,1%), Enel e A2a (+0,3%).

Avanzano le banche dove Banco Bpm guadagna l’1,5%, Bper (+1%) e Mps (+0,5%) mentre è piatta Unicredit (-0,05%). Contrastato il comparto dell’auto con Cnh (-1%), Iveco (-0,4%) e Stellatis (+0,4%). (ANSA).