Il logo esposto all'entrata della sede di A2A a Milano, 26 novembre 2020. A2A e Ardian, società privata di investimenti, hanno firmato un Memorandum of Understanding per una cooperazione relativa allo sviluppo dell'utilizzo dell'idrogeno verde. In particolare l'accordo avrà l'obiettivo di identificare potenziali aree di collaborazione per la produzione di idrogeno verde da fonti rinnovabili. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

A2A e Ardian, società privata di investimenti leader mondiale, hanno sottoscritto “un accordo vincolante ai sensi del quale A2A acquisterà da fondi Ardian partecipazioni in 3New&Partners, Daunia Calvello e Daunia Serracapriola, società che compongono un portafoglio di parchi eolici in Italia con una potenza complessiva di 335 MW (195 MW pro quota rispetto alla partecipazione detenuta da Ardian in tale portafoglio), a fronte di un Equity Value di 265 milioni di euro”. “Le due parti – si legge nella nota – hanno inoltre siglato un secondo accordo vincolante per un ulteriore portafoglio, 4New, interamente detenuto da un fondo gestito da Ardian composto da impianti eolici e fotovoltaici per complessivi 157 MW di cui 117 MW localizzati in Italia ed i restanti 40 WW in Spagna: l’acquisizione da parte di A2A prevede un Equity Value di 187 milioni di euro”.
“Con questi impianti A2A consolida la posizione di secondo operatore nelle rinnovabili e la presenza sul territorio nazionale, incrementando le proprie attività in Sardegna, Puglia, Lazio e Campania. L’operazione consente al Gruppo di registrare un’importante crescita nell’eolico e avanzare nel fotovoltaico. Inoltre, come previsto nel Piano Industriale 2021-2030, la presenza in Spagna costituisce un primo step di sviluppo di Impianti Rinnovabili in altri Paesi europei. L’accordo odierno e le operazioni concluse negli ultimi 12 mesi ci consentono di anticipare di due anni gli obiettivi di incremento nella generazione di energia green previsti dal nostro Piano Industriale” – commenta Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato di A2A – “Per affrancarsi dalla dipendenza estera nell’approvvigionamento del gas occorre accelerare il potenziamento delle rinnovabili, un fattore chiave per la transizione ecologica. Il nostro obiettivo è continuare ad investire in questo settore e contribuire allo sviluppo sostenibile del Paese”. “Siamo molto orgogliosi dei risultati raggiunti, negli ultimi 15 anni, con lo sviluppo delle nostre piattaforme Italiane che contano oggi mezzo gigawatt di assets. Ardian è stato investitore d’avanguardia nel settore rinnovabili in Italia, che ha saputo supportare crescita e transizione ecologica. Siamo lieti che queste due operazioni si inseriscano nel piano di transizione energetica di A2A”. – ha dichiarato Mathias Burghardt, Membro del Comitato Esecutivo e Responsabile di Ardian Infrastructure – “Il nostro commitment verso gli investimenti sostenibili in infrastrutture energetiche rinnovabili rimane molto forte e cerchiamo continuamente di rinnovare, diversificare e sviluppare il nostro portafoglio di energie rinnovabili in tutto il mondo”.
Gli impianti eolici oggetto degli accordi fra A2A e Ardian si trovano in Sardegna, Puglia, Campania e nella regione spagnola della Catalogna mentre quelli fotovoltaici sono situati in Puglia, Lazio e nella regione spagnola dell’Andalusia. Il perfezionamento di entrambe le operazioni è condizionato all’avveramento di usuali condizioni sospensive ed è previsto indicativamente entro la fine di giugno 2022. Ardian Infrastructure è stata assistita da L&B Partners (M&A), L&B Avvocati Associati (advisor legale) e EOS (advisor tecnico). A2A è stata assistita da A2A è stata assistita da Citi (M&A), Cleary Gottlieb (advisor legale), Studio Rinnovabili (advisor tecnico) e KPMG (advisor contabile e fiscale).(MiaNews)