Fiat Lux, la bellezza della luce, serata di approfondimento scientifico e letterario giovedì 12 al Planetario Civico.

178

Giovedì 12 gennaio alle 21, presso il Planetario Civico, Corso Venezia 57
si terrà

FIAT LUX: LA BELLEZZA DELLA LUCE

una serata di approfondimento scientifico sul tema della Luce con l’astrofisico MASSIMO DELLA VALLE, Dirigente di Ricerca Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astronomico di Capodimonte Napoli e autore del saggio filo-poetico “Il tempo della luce” (collana Improvvisazioni, diretta da Elena Mearini direttrice della Piccola Accademia di Poesia di Milano)

Ingresso adulti: euro 5
Ridotto under 18 e over 65: euro 3
Prevendita biglietti su
www.lofficina.eu

La luce crede di viaggiare più veloce di ogni altra cosa, ma si sbaglia. Per quanto viaggi veloce, la luce scopre che l’oscurità arriva sempre prima, ed è lì che l’aspetta (Terry Pratchett)

La luce ha la stessa età dell’Universo? Luce e oscurità coesistevano o una è arrivata prima dell’altra? Per secoli abbiamo risposto a queste domande con le parole dei primi versetti della Genesi.
Oggi, finalmente, siamo in grado di rispondere a quelle domande con le osservazioni dei nostri telescopi e con le nostre teorie.

Massimo Della Valle, laurea in Astronomia presso l’Università degli Studi di Padova, ha lavorato alla SISSA di Trieste, all’European Southern Observatory in Cile, e a Monaco di Baviera. È stato Visiting scientist all’Hubble Space Telescope Institute di Baltimora, e al KAVLI Institute di Santa Barbara. In Italia è diventato ricercatore presso il Dipartimento di Astronomia dell’Università degli Studi di Padova, successivamente Astronomo Associato presso l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri. Dal 2008 è Dirigente di Ricerca dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Nel 2010 è stato nominato direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, INAF-Napoli. È autore di circa 600 articoli scientifici rivolti allo studio osservativo dei fenomeni astrofisici di alta energia, come le Supernovae e i Lampi Gamma. Come membro del Supernova Cosmology Project è stato uno dei primi collaboratori di Saul Perlmutter, premio Nobel per la Fisica nel 2011, per la scoperta dell’espansione accelerata dell’Universo. È socio della Società Astronomica Italiana, dell’Unione Astronomica Internazionale e dell’Ateneo di Scienze, Lettere e Arti di Brescia. Cavaliere della Repubblica nel 2013, nel 2018 è stato insignito dall’Università degli studi di Brescia del premio Brescia per la Ricerca Scientifica. Dal 2022 è membro dell’Accademia dei Lincei. L’Unione Astronomica Internazionale gli ha dedicato l’asteroide 325455.

Il tempo della luce è un saggio firmato dall’astrofisico e membro dell’Accademia dei Lincei Massimo Della Valle, e con la prefazione di Angelo De Stefano. Obiettivo dell’autore è quello di mostrare al lettore il dialogo sotterraneo tra la poesia e la fisica, mondi in apparenza distanti ma in realtà sovrapposti, necessari l’uno all’altro. Un testo dal taglio divulgativo in cui l’analisi astronomica della luce funziona da costellazione alla poesia e dove il linguaggio della scienza non esita a prendere a prestito le suggestioni e le possibilità del linguaggio poetico.