Illustrato a Milano il progetto del Nuovo e Grande Ospedale Vittore Buzzi per bambini, primo in Italia, tra i primi in Europa.

0
433

Il 70 per cento dei bambini gravemente malati viene ricoverato in reparti di terapia intensiva per adulti, con una sopravvivenza inferiore del 30 per cento rispetto ai ricoverati in terapia intensiva pediatrica;  medicine ed esami – tra cui Tac e Pet e conseguente carico di radiazioni – dei bambini sono per tre quarti calibrate per adulti.

Sono sufficienti questi due dati per comprendere la necessità di un “grande ospedale per tutti i bambini, all’avanguardia, dove le diagnosi e le cure sono a misura di bambino, dove la professionalità si coniuga con l’umanità” ha detto Stefano Simontacchi, Presidente della Fondazione Buzzi, presentando al Museo della Scienza e Tecnologia di Milano il progetto del Nuovo e Grande Ospedale Vittore Buzzi che la Fondazione sostiene.

Un padiglione dedicato all’emergenza e urgenza di 10mila metri quadrati, sviluppato su sette piani – che la Regione Lombardia finanzia con 30 milioni di euro, ha aggiunto l’assessore al Welfare Giulio Gallera – il quale sarà collegato all’attuale Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi, uno degli undici ospedali pediatrici d’Italia e l’unico a Milano ed in Lombardia.

Tra i primi contributi per il nuovo edificio ci sono una risonanza magnetica 3 Tesla donata da Enel Cuore, che entrerà in funzione quest’anno e che farà del Buzzi il primo ospedale italiano X-ray free; un allestimento di due sale operatorie grazie allo studio BonelliErede ed UbiBanca e due posti letto di rianimazione pediatrica grazie ad Acone Associati. Così l’antica istituzione diventerà a breve uno dei più importanti luoghi di cura per bambini d’Europa.

La Fondazione nasce per sostenere l’Ospedale Buzzi,  il più antico fra gli ospedali pediatrici italiani con oltre cent’anni di storia. La Fondazione lavora per garantire un servizio eccellente a tutti i bambini e alle famiglie che accedono all’ospedale, perseguendo i suoi obiettivi e investendo ogni donazione ricevuta nella realizzazione di progetti a sostegno della migliore ricerca scientifica, della tecnologia più avanzata e per far sì che le cure di ultima generazione siano alla portata di tutti. Tanti sono i progetti già realizzati e in corso di realizzazione come ad esempio “Ospedale arriva fino a casa”, per i bambini che necessitano di cure palliative pediatriche.

L’illustrazione del progetto Nuovo e Grande Ospedale Buzzi è stata inoltre occasione per presentare il Comitato d’Onore che affiancherà la Fondazione:  Patrizia Grieco, Presidente di Enel; Urbano Cairo, Presidente di Cairo Communication e RCS MediaGroup; Manuela Vicari Acone, imprenditrice presso Acone Associati; Kelly Russell Catella, Managing Director, Marketing, CSR & Investor Relations COIMA SGR; Lina Sotis, giornalista e scrittrice; Salvatore Veca, Presidente Onorario Fondazione Feltrinelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here