I cavalli di battaglia della pornostar Noemi Blonde: la carbonara ed il sesso orale!

0
2596
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

           La pornostar Noemi Blonde: “le due cose che faccio meglio? I pompini e le mezze maniche alla carbonara. Io rigorosamente Ingoio; per non sporcare, per le proteine, per la patria!”

1) per non sporcare: Greta Thunberg ce lo insegna; se ingoi non sprechi i fazzoletti e salvi gli alberi e di conseguenza non inquini (appello a tutte le ragazze che erano a manifestare, ingoiate cosi salvate il pianeta).
2) Ingoiare fa benissimo alla salute, assicuratevi però che la persona che ve lo dona sia sano, altrimenti il discorso non vale. fa bene anche spalmarselo sul viso a modi maschera, non abusarne peró se no si ingrassa, non siate eccessivamente ingorde di sperma. Diciamo che la dottoressa Noemi Blonde consiglia un ingoio al giorno che toglie il medico di torno, vegane comprese.
3) Per la patria perchè  se ingoi siamo tutti più rilassati. Si toglie anche il lato incazzato che hanno le persone, gli sbalzi d’umore, cosi siamo tutti più tranquilli e non ce la prendiamo con gli altri solo perché siamo nervosi. Ingoiate tutti senza discriminazione, anche il nettare degli stranieri.
La pornostar romana senza mezze misure dichiara: “In Italia sono convinta che non c’è nessuna che fa i pompini meglio di come li faccio io, ho una specie di laurea ad honorem con il master in ‘gola profonda’, il mio record è stato quello di mettermi in bocca un dildo di 27 centimetri molto molto largo: sono la migliore gola profonda in circolazione. Se non faccio almeno una pompa al giorno non sto bene e non mi sento realizzata” – ed aggiunge –
“Sono anche capace di ingoiare due cazzi insieme, lì faccio sparire entrambi, ci sono riuscita più di una volta.
Io sono molto trasgressiva ma allo stesso tempo abbastanza classica, una mia amica mi ha raccontato che c’è una pratica che sta andando di moda che si chiama Sacher” – e spiega del dettaglio di che pratica si parla –
“Ci sono donne che vanno nei club privè o addirittura coppie che si recano nelle zone di prostituzione delle puttane di strada per recuperare preservativi usati e portarseli a casa; dopo aver fatto la raccolta scaldano lo sperma a bagno maria e poi se lo bevono masturbandosi, sono rimasta sconvolta!” – e conclude – “Io amo lo sperma a chilometro zero, bello fresco non riscaldato o vecchio!”
Noemi ha 35 anni e lavora nel porno da quando aveva 20 anni, ma a 15 anni nel giorno del suo compleanno ha perso la verginità, anche se praticava sesso orale già da tempo, i suoi due cugini sono stati i suoi mentori a 11 anni, ma non ingoiava ancora. Il primo ingoio è stato a 13 anni, in terza media.
Noemi dichiara: “in passato ho fatto anche la escort, ma per una schiera di clienti molto fidati e di alto livello, sono stata la compagna di letto di alcuni personaggi importanti dello spettacolo, del calcio e della politica” – e poi la confessione choc –
“Sono stata anche l’amante di un importante politico di centro-destra che non vedo da un po’ purtroppo, si è parlato di lui perché gli hanno tolto i figli e la moglie ha scoperto che faceva uso di cocaina e ha voluto divorziare; lui è bisessuale, alto due metri con la barba e aveva il vizio in privato di travestirsi da donna e voleva oltre alla sottoscritta anche dei ragazzi muscolosi e prestanti, molte volte non gli tirava per la troppa cocaina non voleva più me, ma loro!”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here