Così il solletico diventa una pratica di coppia

0
160
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Quando pensiamo a come fare per risvegliare la vita di coppia la mente generalmente corre a complicate ed estreme fantasie o pratiche erotiche delle quali – in certi casi – si ha una sorta di timore reverenziale. La cosa importante da sottolineare è che, invece, spesso non occorre percorrere strade troppo tortuose per raggiungere il piacere. Certe volte basta poco, anzi pochissimo: ridere è infatti la via privilegiata in questo senso. Tecnicamente si parla di ‘tickling’ per indicare quella pratica sessuale dove è attraverso il solletico che si va a stuzzicare il partner ed eccitarlo.

 

Gesti delicati e lentissimi da fare con i polpastrelli

E’ una tecnica sadomaso di tipo soft, il cui obiettivo è provocare il desiderio attraverso gesti delicati e lentissimi da fare con i polpastrelli delle mani. In alternativa, si potrà anche ricorrere ad alcuni semplici accessori facili da reperire come ad esempio piume e spazzole ma anche forchette e ciocche di capelli. Quali sono i punti del corpo più sensibili e che dunque meglio si prestano alla pratica del tickling? Senza dubbio si tratta di piedi e mani ma anche della pancia. L’importante è andare alla continua ricerca di nuovi stimoli anche sondando il web, attraverso portali come Megaescort.

 

La storia del tickling e come stuzzica il desiderio

Il tickling si richiama alla stessa voglia di divertimento tipica dell’età infantile, quel periodo della vita in cui il gesto di ridere inizia ad essere vissuto come massima espressione di felicità. Sempre più persone, appartenenti a fasce di età differenti stanno sperimentando la carica erotica connaturata al gesto del solletico. Il tickling viene infatti praticato sempre più spesso come un vero e proprio preliminare del rapporto vero e proprio (anche se non vi sfocia sempre e comunque).

 

Il solletico erotico è una pratica sadomaso soft: le posizioni

Il fine ultimo del solletico come pratica erotica è riuscire a rendere il partner disinibito proprio grazie alle risate: il punto di contatto con la libido è molto evidente. Ma perché il tackling è così in grado di farci eccitare? Ridere per via del solletico scatena emozioni e sensazioni intense, sia in chi il tackling lo subisce che in chi osserva. Le’ vittime’ devono essere estremamente sensibili al solletico stesso inoltre devono avere una risata il più possibile contagiosa così da ampliare il piacere.

Vi è una sorta di sottomissione per cui è possibile affermare come il solletico erotico sia di fatto una declinazione del sadomaso. Si abbandonano le inibizioni, ecco perché questo gioco è così intrigante soprattutto per chi ama o sia incuriosito dal feticismo. Eventualmente ci si può spingere ancora un po’ più in là, ricorrendo a manette e funi per impedire alla ‘vittima’ di proteggersi e divincolarsi restando così in balia del partner. Un modo per rendere la fantasia ancora più eccitante. Le posizioni tipiche sono tre: la persona è seduta con le mani e i piedi legati; la persona è a pancia in giù e immobilizzata con funi; la persona è immobilizzata distesa al letto.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here