La Tr**a di Spoleto Morena Capoccia pubblica il suo libro!

0
3949
La nota pornoattrice amatoriale ed escort umbra Morena Capoccia avvalendosi dell’aiuto dello scrittore hard barese Mimmo Lastella soprannominato dagli addetti ai lavori  ‘il Re dell’incesto’ si è stampata in proprio un libro in cui vengono narrate le sue gesta: quarantasette anni di vita travagliata, fatta di dolori, perversioni, gioie, amori, soddisfazioni ed overdose di sesso.
Il libro sarà disponibile da martedì 16 giugno e si intitola ‘La Scaldacamionisti’ , la prefazione è curata dall’ avvocato e critico d’ arte Andrea Diprè ed il costo è di 16€ compreso il costo di spedizione; per ordinarlo bisogna inoltrare la richiesta alla seguente e-mail: matteogemmo@gmail.com .
La signora Capoccia ha esordito nel mondo dell’hard nel 2014, molto tardi rispetto ad altre sue colleghe, alla veneranda età di quarantun’ anni, ed è stata ‘battezzata’ sul set da Alex Magni della Cento X Cento, una delle colonne portanti del genere amatoriale in Italia.
Prima di buttarsi nel mondo a luci rosse ha svolto diversi lavori, tra cui la cameriera, l’aiuto cuoca e l’imbianchina. Oltre all’attrice porno svolge parallelamente anche la professione di escort.
Innumerevoli gang bang  all’interno di club privè della penisola, svariate pellicole hard all’attivo, molteplici partecipazioni televisive in realtà locali (WildGirls 2, The Gap e Vizi Privati 2.0) e migliaia di incontri privati di sesso effettuati hanno fatto sì che ‘la Morenona nazionale’ diventasse una figura riconosciuta e riconoscibile dell’hardcore italico.
La Scaldacamionisti spoletina per la sua città è una vera e propria istituzione, a tal punto che alcuni suoi adoratori (fans, amici e clienti) hanno istituito il fans club ufficiale di Morena Capoccia e nell’agosto del 2019 hanno spedito una lettera presso il Comune di Spoleto indirizzata al Sindaco Umberto De Augustiniis chiedendo a gran voce che venga conferita alla signora la cittadinanza onoraria perché, a dir loro, si sarebbe distinta nel campo delle arti pornografiche, non tralasciando le numerose prestazioni a favore degli abitanti di Spoleto che ha sempre soddisfatto sessualmente con professionalità e passione.
Tante ed autorevoli testate giornalistiche si sono occupate di lei, citiamo Dagospia tra tutte, e del suo operato nelle vesti di ‘operatrice sessuale’ ; indimenticabili inoltre i collegamenti telefonici irriverenti, espliciti e sopra le righe fatti con Radio 24 ospite di Giuseppe Cruciani e David Parenzo a ‘La Zanzara’ entrati nella storia del trash.
L’ attrice hard dichiara:
“Sono felice di aver dato alla luce questo piccolo libro, in cui racconto della mia vita. Si intitola ‘La Scaldacamionisti’ perché io sono una intrattenitrice ed animatrice sessuale di automobilisti e camionisti. Con la mia vecchia Fiat Panda bianca viaggio tra gli autogrill, le aree di sosta autostradali e i parcheggi delle bettole dove mangiano i camionisti e li provoco in abiti succinti, dopo averli fatti arrapare per bene loro mi contattano tramite CB (baracchino) e da lì si beve un caffè, io espongo il mio listino prezzi e poi si va nella cuccia del loro camion a fare l’amore. – l’attrice a luci rosse umbra continua – per me il sesso è sempre stata una passione, che poi sei anni fa ho fatto diventare un lavoro, io sono completa nelle prestazioni che offro, non so quasi mai dire di no. – la porno milf spoletina aggiunge – mi auguro di continuare a fare film porno, incontri privati e gang bang fino a 80 anni; non fingo ne nei film ne negli incontri di sesso privati; insomma voglio continuare per almeno altri 30/35 anni a guadagnare divertendomi, la pensione può attendere!
Ci tengo a tenere alta la bandiera di ‘Troia numero 1 di Spoleto’ e di ‘Scaldacamionisti’, titoli che mi sono guadagnata sul campo con fatica, sudore e tanta libidine e in cui modestamente non ho rivali, difendo questi due titoli come un avvocato o un dottore difendono il loro.
…A questo punto spero vivamente che il Sindaco di Spoleto De Augustiniis mi conferisca la cittadinanza onoraria, in fin dei conti me la sono meritata: mi sono fatta mezza Spoleto in tutti questi anni, anche se devo dire che gli uomini spoletini sono un po’ insipidi e mosci! Ad ogni modo sarà mia premura spedire in comune una copia del mio libro con una dedica speciale proprio all’attenzione del primo cittadino di Spoleto, sperando apprezzi e si convinca a ricevermi a colloquio nel suo ufficio e premiarmi! – e conclude così le sue dichiarazioni – in questo periodo di lockdown sono stata chiusa in casa con i miei anziani genitori che ho assistito, abitiamo tutti e tre in frazione Uncinano a Spoleto ed è stata molto dura, ora come ora riprendere con gli incontri privati è difficile; a breve farò un nuovo film con Alex Magni per la casa di produzione hard ‘Cento x Cento’ e non vedo l’ora!”
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here