Metaverso: come sta cambiando il gioco

466

Certamente il futuro si svolgerà sempre più in un universo parallelo digitale. Attualmente i social network dominano la comunicazione tra persone di tutto il mondo. Ma i tempi stanno cambiando. L’azienda “Meta” (ex Facebook) sta lavorando intensamente a un metaverso che dovrebbe cambiare la vita delle persone. Ciò riguarda molti settori della vita e non è ancora possibile capire dove si fermerà. Al momento, il metaverso viene citato soprattutto in relazione ai videogiochi e sembra essere il primo a prendere piede in questo ambito. L’industria del gioco in particolare, e quindi anche le slot nei casinò come dead or alive, stanno dimostrando come la nuova era digitale stia avendo effetto e come stia cambiando la precedente industria del gioco. La prossima generazione d’Internet, per così dire, è già alle porte. I social network erano ieri, il metaverso sta conquistando Internet.

Internet 3.0 è ai blocchi di partenza
All’inizio degli anni ’90, i siti web hanno conquistato il mondo. Diversi giganti del settore, come i rivenditori online e le piattaforme d’azione, hanno permesso di fare acquisti 24 ore su 24. Nascono anche le prime nuove modalità di comunicazione tra le persone. I precursori dei social network sono stati fornitori come ICQ, Skype e simili. Con l’avvento d’Internet 2.0, i social network sono spuntati dalla terra e hanno cambiato definitivamente la comunicazione tra le persone. Il classico è Facebook, con diversi miliardi di utenti in tutto il mondo.

Nel frattempo, però, Facebook ha registrato un calo delle nuove iscrizioni. La generazione più  giovane, in particolare, è meno interessata a queste piattaforme ed è pronta per la prossima fase  dei social network: il metaverso. In pratica, il futuro l’economia consiste nel creare il proprio  avatar. Con questo, si muovono nel mondo virtuale. Tutti gli aspetti immaginabili della vita  quotidiana diventano reali anche nel metaverso. Visualizzare un appartamento, effettuare acquisti  e persino stipulare contratti memorizzati sulla blockchain.

Tuttavia, non sono le nuove idee a mancare, ma l’implementazione della tecnologia. Per un  metaverso il più possibile realistico, i sensi della vista, dell’udito, del gusto e del tatto sono  importanti. L’ottica e l’acustica sono facilmente garantite da occhiali e cuffie VR. Tuttavia, i guanti  VR sono attualmente in fase di sviluppo a pieno ritmo per consentire agli utenti di “toccare” gli  oggetti nel metaverso. È proprio questa la chiave di volta dell’industria del gioco. Forse tra 10 anni  i giocatori del metaverso sentiranno davvero una pistola in mano quando il nuovo sparatutto in  prima persona arriverà sul mercato?

In ogni caso, l’intera vicenda sta prendendo piede e il metaverso cambierà il mondo. Tuttavia,  anche i pericoli non devono essere sottovalutati. Esiste ancora un mondo reale e c’è sempre il  pericolo che prima o poi gli utenti difficilmente traccino i propri confini tra il mondo virtuale e  quello reale.

Blockchain come base per i giochi metaversi 

In moltissimi giochi di tutte le categorie, i giocatori guadagnano oggetti di valore nel corso del  gioco. Ad esempio, armature epiche in World of Warcraft o armi di alto livello negli sparatutto. Ma  chi “possiede” questi oggetti nel gioco? Di certo non il giocatore stesso. Se lo sviluppatore del  gioco va in bancarotta e chiude i server, tutti gli sforzi fatti non sono serviti a nulla. È proprio qui  che entra in gioco l’innovativa blockchain. In futuro, gli oggetti di gioco saranno memorizzati qui  nel metaverso. E per sempre e sotto forma di NFT (gettoni non fungibili).

La mappatura dei beni sulla blockchain presenta numerosi vantaggi. Da un lato, la blockchain è  decentralizzata e, dall’altro, le transazioni e i possedimenti sono convalidati dagli utenti. Pertanto,  il contratto di acquisto di un’automobile in particolare potrebbe essere memorizzato nella  blockchain anche in futuro. In questo caso, i costi del notaio vengono eliminati. La situazione è  simile per i futuri giochi del metaverso. I giocatori comprano e vendono oggetti e tutte le  transazioni sono convalidate tramite la blockchain.

Già oggi esistono giochi che funzionano esclusivamente sulla base della blockchain. Il pagamento  viene effettuato con Ethereum, Bitcoin o altre criptovalute. Il gioco “Sandbox” è ben noto per  questo. Qui c’è un mercato in cui i giocatori vendono lotti di terreno e oggetti tra loro. Quindi le  classiche NFT, dove i valori e i beni sono irrevocabilmente memorizzati nella blockchain. E per la  vita e per sempre. Nessun server da spegnere e una struttura decentralizzata che protegge  efficacemente dall’influenza esterna.

Ingresso rapido grazie alle nuove tecnologie 

Anche l’industria del gioco è in costante mutamento. In passato, quando i personal computer  hanno conquistato il mondo, era normale inserire un dischetto nell’unità per giocare. Seguono i  CD. Solo con la diffusione d’Internet sono seguiti i browser game ed è diventato possibile anche il  gioco d’azzardo mobile tramite app. Purtroppo i giocatori hanno problemi con l’hardware giusto.  In teoria, i giocatori devono acquistare un nuovo PC da gioco ogni tre anni per poter giocare agli  ultimi titoli con la migliore risoluzione. Tuttavia, questo problema viene risolto da tecnologie  innovative.

L’ultima tendenza è il “cloud gaming“. Tutto ciò che è richiesto è una connessione a Internet  veloce e stabile e un computer ragionevolmente utilizzabile. I desktop sono situati presso le sedi  degli operatori e il gioco viene trasmesso allo schermo del cliente tramite prestazioni internet.  Quindi, pagando un determinato canone mensile, i giocatori possono godersi i giochi più recenti  anche senza avere un PC di fascia alta a casa. I giochi sono fondamentalmente “trasmessi in  streaming”, in modo simile a quello a cui sono abituati gli utenti dei servizi di streaming più diffusi.

Anche i giochi basati sulla blockchain avranno sicuramente un ruolo importante in futuro. In  combinazione con il cloud gaming e un avatar personale nel metaverso (universo parallelo  digitale). In questo caso, giochi come Sandbox sono adatti a molto più che al semplice gioco  d’azzardo. Se non avete i soldi per gli immobili, potete semplicemente costruire la vostra seconda  gamba nel metaverso. E guadagnano i loro soldi con la loro attività nel metaverso. Questo dà alle  persone una seconda possibilità nel mondo digitale e virtuale. La domanda sarà grande e  nasceranno idee commerciali completamente nuove. Forse il costruttore di case virtuali nel  metaverso che poi vende immobili?

Sogna ancora il futuro come metaverso realistico 

Anche se la ricerca è in corso in tutto il mondo e il meta sta cercando di creare il proprio  metaverso a pieno ritmo, l’intera questione è ancora nelle fasi iniziali. Naturalmente, gli NFT  possono essere scambiati e c’è anche un grande interesse da parte delle persone. Ma la tecnologia  è ancora immatura. Inoltre, i potenziali utenti nutrono giustificate preoccupazioni sulla misura in  cui si tiene conto della protezione e della sicurezza dei dati. Anche gli hacker e altri elementi  criminali cercheranno di rubare dati e denaro nel metaverso.

Quando verrà finalmente sviluppata una “tuta integrale” che soddisfi tutti i sensi umani? Un  metaverso in cui gli avatar non possono sentire, odorare o gustare non avrà successo. Solo i  concerti digitali e la visita di luoghi in tutto il mondo (visivamente e acusticamente) rappresentano  attualmente reali possibilità di utilizzo.