An Italian carabinieri road block in Casalpusterlengo area, northern Italy, 08 March 2020. The Italian authorities have taken the drastic measure of shutting off the entire northern Italian region of Lombardy – home to about 16 million people – in a bid to halt the ongoing coronavirus epidemic in the Mediterranean country. The number of confirmed cases of the COVID-19 disease caused by the SARS-CoV-2 coronavirus in Italy has jumped up to at least 5,883, while the death toll has surpassed 230, making Italy the nation with the third-highest number of infections (behind China and South Korea) and the second-highest death toll after China. ANSA/ MATTEO CORNER

Una donna di 86 anni di Casalpusterlengo ha sconfitto il coronavirus e la sua storia è stata raccontata come messaggio di speranza da Elia Delmiglio, il sindaco del paese lodigiano, fra quelli della prima zona rossa.

La paziente, Gianna, aveva contratto il Covid-19 “durante una degenza in ospedale”, spiega Delmiglio, e dopo sette settimane di ricovero fra i nosocomi di Casale e Codogno, ieri “ha potuto riabbracciare (purtroppo non fisicamente) la sua famiglia”.

“Sono state settimane in cui ha lottato con ogni forza, e grazie a un incredibile lavoro di medici e infermieri, è riuscita a guarire dal Covid-19”, sottolinea il sindaco, pubblicando un breve video in cui la donna, sulla sedia a rotelle, si commuove dietro la mascherina. Delmiglio ha ringraziato “tutti i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari che operano nelle nostre strutture e con grande dedizione, amore e competenza si dedicano a chi soffre. Tra tante storie di dolore e sofferenza – conclude -, la guarigione di Gianna ci dà tanta speranza”. (ANSA).