TOPSHOT - A doctor takes samples from a woman for testing the COVID-19 coranvirus during a government-imposed nationwide lockdown as a preventive measure against the COVID-19 coronavirus, in Srinagar on April 30, 2020. (Photo by Tauseef MUSTAFA / AFP)

Anche in Lombardia in questi giorni si stanno registrando casi di pazienti guariti dal Coronavirus e dimessi dagli ospedali dopo essersi ‘negativizzati’ e che a distanza di qualche settimana sono ritornati ad essere positivi.

Pazienti ai quali o si è ripresentata la polmonite da Covid e quindi sono stati di nuovo ricoverati oppure si sono riammalati in forma lieve, da richiedere solo l’assistenza a casa con il sistema di telesorveglianza.

Da quanto si è saputo da fonti sanitarie, i casi di persone che sono ritornate di nuovo positive – al momento se ne conoscono 9 – si sono registrati nelle Asst di Lodi e Cremona, le due province tra le prime a dover far fronte all’emergenza Coronavirus e tra le più colpite.

“La positività del tampone dopo due risultati negativi potrebbe essere l’espressione, specialmente in un soggetto ormai asintomatico, di una persistenza di Rna virale e non necessariamente di virus replicante”, ha precisato Angelo Regazzetti, infettivologo della Asst di Lodi in merito ai casi di pazienti guariti dal Coronavirus che si sarebbero ripositivizzati. Secondo l’ASST di Lodi, si legge in una nota, non risulta che qualcuno si sia ammalato due volte. (NSA)