MILANO PREMIER PADEL P1 2022: GALAN/LEBRON, I PIÙ FORTI SONO SEMPRE LORO DOPPIO 6-2 A RUIZ/BERGAMINI, QUARTO TITOLO PREMIER PER I N° 1

282

Un successo travolgente, con numeri da record: oltre 27mila spettatori presenti all’Allianz Cloud nella settimana del torneo. Da Roma a Milano, ad esultare sono sempre Alejandro Galan e Juan Lebron. Gli spagnoli regnano indiscussi sull’Allianz Cloud: quarto titolo stagionale nel Premier Padel 2022 dopo il Foro Italico, Parigi e Madrid per i numeri uno del mondo, che in una finale giocata con il tutto esaurito hanno dominato il match contro Victor Ruiz e Lucas Bergamini, che arrivavano all’atto conclusivo dopo la maratona di sabato contro Navarro e Tello. Sono bastati 62 minuti a Galan e Lebron per conquistare il trofeo: doppio 6-2 a Ruiz e Bergamini, a cui comunque va fatto un applauso per la cavalcata che li ha portati fino alla domenica dopo aver battuto Stupaczuk/Lima, Sanchez/Capra e Navarro/Tello. Galan e Lebron, invece, vincono il torneo senza perdere un set.

LA PARTITA Gli spagnoli, che hanno chiuso la finale con l’impressionante statistica di 49 vincenti e soli nove errori, non hanno mai dato la sensazione di poter andare in difficoltà. L’avvio, per Ruiz e Bergamini – tredicesima testa di serie del tabellone – è stato scioccante: due break subiti nei primi due turni di servizio, con Galan e Lebron praticamente ingiocabili, mentre Ruiz e Bergamini hanno concesso agli avversari quei punti che in una finale contro due mostri non si possono regalare. Galan e Lebron hanno avuto addirittura la palla del triplo break: Ruiz l’ha annullata con uno smash, con la coppia arrivata a sorpresa in finale che ha trovato il primo game della sua domenica. Galan e Lebron, però, ne hanno portati a casa altri due, archiviando 6-2 il primo set. Nel secondo, la musica non è cambiata: Galan – votato mvp del torneo – e Lebron hanno continuato il loro show, con Ruiz e Bergamini che hanno cercato di mettere in campo le loro qualità e di rimanere in partita il più possibile. Ruiz ha annullato un match point con uno smash che ha fatto alzare in piedi i cinquemila dell’Allianz Cloud – anch’esso desideroso di vedere più padel possibile -, ma Lebron ha deciso di chiudere il torneo con una volée di rovescio da manuale. Meravigliosi, Ale e Juan, padroni di Milano.

LE PAROLE Avevano vinto a Roma, a Parigi, a Madrid, eppure sono tornati in Italia affamati. E in un Allianz Cloud indimenticabile hanno alzato il trofeo dei campioni del Milano Premier Padel P1, che simboleggia il Duomo. Inseguiti per una settimana anche solo per un autografo o una foto, Ale e Juan hanno stravinto il torneo con il sorriso, ma con una continuità di rendimento impressionante, che li conferma ancora una volta come numeri uno del pianeta. «Siamo felicissimi per aver raggiunto tutti gli obiettivi della stagione – dice Galan, votato mvp del torneo –. È stato il miglior anno del padel in tutto il mondo, grazie anche a questo circuito. Terminare la stagione in questo modo ci rende molto contenti. Faccio i miei complimenti a Ruiz e Bergamini per essere arrivati fino in fondo, ma oggi abbiamo approfittato della nostra maggiore esperienza. Ringrazio il pubblico di Milano per averci accolti così: è stato bellissimo». E di Lebron, nome iconico nel mondo dello sport, nell’olimpo dei più forti da qualche tempo ne è arrivato un altro. «Sono felice di aver vinto in una grande città come Milano, che si è innamorata del padel – le parole del “lobo” –. Ogni volta che veniamo in Italia ci sorprendiamo di come reagisce la gente. Mi viene la pelle d’oca nel vedere cosa è stato capace di fare Premier Padel, di averci portato in giro per il mondo a giocare questa meraviglioso sport. Siamo molto felici, ma anche molto esigenti: abbiamo vinto, ma la testa è già sul prossimo anno».

ALBO D’ORO Galan e Lebron vincono quindi per la quarta volta un torneo del Premier Padel, dopo aver trionfato al Foro Italico, a Parigi e Madrid. A interrompere il dominio degli spagnoli sono stati Navarro/Di Nenno (Doha), Stupaczuk/Lima (Mendoza, Giza) e Belasteguin/Coello, vincitori una settimana fa a Monterrey ma battuti in semifinale da una coppia che sta riscrivendo i libri di storia.


CARRARO, PRES. FIP: «MILANO OGGI CAPITALE MONDIALE DEL PADEL»

La conferenza stampa di chiusura dell’evento e che ha preceduto l’inizio della finale è stata l’occasione per fare il bilancio di un’edizione straordinaria del Milano Premier Padel P1. Sono intervenuti Luigi Carraro, presidente FIP, Vito Cozzoli, presidente e Ad Sport e Salute Spa, Ziad Hammoud Pp Board Member e Martina Riva, Assessore allo Sport, al Turismo e alle Politiche Giovanili del Comune di Milano.

Luigi Carraro (Pres. FIP) – «Il Premier Padel di Milano è un successo enorme», ha confermato Luigi Carraro, presidente della Federazione Internazionale di Padel. «Siamo tutti molto felici di essere qui a Milano, dove si conclude un torneo straordinario che chiude una stagione storica per il padel. Dopo meno di un anno, abbiamo portato il padel in una nuova dimensione, giocando in location emblematiche, con i giocatori entusiasti dell’organizzazione e dei posti in cui si è disputato. II numero degli spettatori è cresciuto continuamente, anche grazie alla tv connesse: 187 paesi in totale, poco meno della Champions League di calcio, che è trasmessa in 205 nazioni. Oggi Milano è capitale del padel mondiale». Parlando delle prospettive future, Carraro ha annunciato: «Vogliamo organizzare tra 8 e 20 tornei l’anno prossimo. Guardiamo le evoluzioni attorno a noi e, nel caso dovessero maturare le condizioni saremmo pronti a raddoppiare le tappe».

Vito Cozzoli (Pres, e ad Sport e Salute) – «In questa settimana abbiamo avuto un’altra dimostrazione della forza del padel, un perfetto esempio di come la pratica sportiva si possa trasformare nell’eccellenza dei grandi campioni». Così Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute all’Allianz Cloud. «La prima testimonianza l’abbiamo avuta a Roma la scorsa primavera, ospitando al Foro Italico il Major, uno dei quattro tornei mondiali più importanti – ha aggiunto Cozzoli –. Ora a Milano ne abbiamo la conferma e siamo lieti di celebrare questo sport, ormai entrato nel tessuto della pratica sportiva, e questa manifestazione».

Martina Riva (Ass. Sport e Turismo del Comune di Milano) – «Grazie agli organizzatori che hanno costruito un evento indimenticabile. È una manifestazione in cui ho creduto sin dal primo giorno e il fatto che abbia avuto successo mi rende orgogliosa». Parole di Martina Riva, Assessore allo Sport e Turismo del Comune di Milano. «Sono stata a Roma a vedere la prima tappa italiana del Premier Padel nel maggio scorso e mi sono innamorata di questo sport e di questo evento. Sin da subito ho pensato che portarlo a Milano sarebbe stata una grande idea e posso dire che il padel ha conquistato Milano e spero che Milano abbia conquistato il padel».

Ziad Hammoud (Membro Board Premier Padel) – «Siamo fieri di essere qui, questo è stato un evento straordinario. Ringraziamo la Federazione Italiana Tennis, il Comune di Milano, Sport e Salute. I giocatori sono stati felicissimi per il torneo e per il posto. Questo vuol dire che abbiamo fatto la cosa giusta, dando loro le migliori condizioni per giocare, per questo non vedono l’ora di tornare. Abbiamo iniziato la nostra storia d’amore con l’Italia, è solo la prima stagione per Premier Padel». Queste le parole di Ziad Hammoud, membro del Board Premier Padel: «Abbiamo portato il padel anche in paesi nei quali non era così conosciuto: siamo sicuri che la nostra strategia alla fine si rivelerà vincente. Annunceremo nuove città, nuovi appuntamenti per la prossima stagione».

MEDIA Il Milano Premier Padel P1 ha battuto ogni record di pubblico. Da tutta Italia, i fan del padel hanno approfittato del ponte dell’Immacolata per assistere ad alcuni match memorabili, disputati dai più forti giocatori del mondo. Tanti i tifosi provenienti da tutta Italia. Grande successo anche per il sito ufficiale dell’evento – che ha registrato 30mila utenti unici e 70mila pagine viste – e enorme interesse anche dai media. Gli articoli pubblicati – tra stampa e siti online – sono stati quasi 800, con una straordinaria risonanza tra i lettori, che hanno conosciuto i retroscena del torneo, le curiosità, i risultati.  Anche i social media hanno contribuito in maniera straordinaria al successo del Milano Premier Padel P1: oltre due milioni sono stati, al termine della manifestazione, gli utenti raggiunti dagli account ufficiali del torneo.

Milano Premier Padel P1 è l’ultima tappa stagionale del circuito che fa capo alla International Padel Federation (FIP) e sostenuto dalla Professional Padel Association (PPA), la realtà che riunisce i giocatori professionisti, e da Qatar Sports Investments (QSI)