Arti Marziali e Lotte Tradizionali, conosciamo il Maesto Salvatore Finizio.

352

INTERVISTA a SALVATORE FINIZIO, tecnico e dirigente federale Lotta Olimpica

 

  • Prima come atleta, ora come tecnico e dirigente federale, Maestro Finizio lei vive la sua vita in simbiosi con la Lotta Olimpica. Ci racconti brevemente la sua carriera.

 

Sono stato un discreto lottatore di “stile libero”, talvolta prestato alla “greco-romana”. Ho vinto più volte il Campionato Nazionale Universitario ed ho fatto parte della Nazionale giovanile. In seguito a vari infortuni, sono stato costretto a rinunciare alle competizioni. Tuttavia non mi sono mai scoraggiato, perché la mia grande aspirazione era diventare allenatore della Nazionale. Ed infatti, nel 2005 divento allenatore della Nazionale giovanile e, poi, nel 2008 allenatore responsabile della Nazionale senior. Dopo anni di intenso lavoro sul campo, nel 2016 vengo eletto Consigliere nazionale FIJLKAM e, nel 2021, Vice-Presidente del settore lotta del Comitato Regionale Lazio. Come tecnico e dirigente federale posso dire di aver lavorato sempre con impegno e passione.

 

  • La Lotta Olimpica è uno dei principali settori della FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali). Dopo un periodo di flessione, negli ultimi anni la Lotta Olimpica ha registrato una certa crescita. Quali sono le sue impressioni?

 

La Lotta Olimpica è uno degli sport più diffusi al mondo e la Nazionale italiana, negli ultimi 5 anni, ha fatto un grande balzo in avanti nelle classifiche mondiali. Basti pensare che ogni anno vinciamo circa 15 medaglie tra campionati europei e mondiali di categoria. Un risultato soddisfacente!

 

  • In che posizione si colloca la Squadra Nazionale Italiana a livello mondiale?

 

Attualmente la Nazionale italiana è subito a ridosso delle big mondiali: le più forti sono le squadre dei Paesi dell’ex Unione Sovietica, USA, IRAN e CUBA.

 

  • Quali sono i progetti e gli obiettivi del suo settore in ambito nazionale e internazionale, anche in vista delle prossime Olimpiadi?

 

Il nostro obiettivo è di qualificare almeno un atleta per stile, con l’eccezione della squadra femminile che è in crescita esponenziale e ci potrà dare belle sorprese.

 

  • Maestro Finizio, in che modo cercate di avvicinare i giovani alla Lotta Olimpica?

 

La Federazione, in accordo col MIUR, ha finanziato diversi progetti scolastici. Tra questi vanno menzionati “combattiamo il bullismo” e “fight like a girl“, che in 15 regioni italiane hanno offerto la possibilità di provare la Lotta Olimpica ad oltre 10.000 giovani che ne sono rimasti affascinati. Vedremo nel prossimo futuro come proseguiranno. Nei mesi di giugno e luglio, la Federazione sarà impegnata in uno sforzo titanico: ad Ostia, nel PalaPellicone, si terranno la gara senior di Ranking series (una vera coppa del mondo), i Campionati Europei Under20 e, poi, il gran finale con il Campionato Mondiale Under17 dove saranno di scena oltre 1000 partecipanti da oltre 60 nazioni.

La FIJLKAM ed il settore Lotta vi aspettano ad Ostia per la grande Estate della LOTTA OLIMPICA!