Valentina vincitrice del concorso Miss Pin Up 2021

1301
valentina
foto di Enzo Scotti

Da sempre affascinata dallo stile retro, Valentina, in arte Miss Stormy Valentine, ama vestire vintage anche nella vita di tutti i giorni e adora definirsi una creatura di un’altra epoca, un’anima antica.

Vincitrice del concorso Miss Pin Up 2021, la ritroveremo presto come protagonista della nuova locandina del Pisa Vintage e di alcuni servizi fotografici di Pin Up Italy ©️, uno dei maggiori gruppi di pinup in Italia. Al suo attivo anche alcune pubblicazioni internazionali per RetroLovely, la più importante rivista americana di settore.

Se le si chiede chi è e cosa ama fare, subito risponde: “Non faccio nulla di straordinario, sono una persona comune con una bellezza comune. Sport, lettura, escursioni in montagna, concerti, il ballo rockabilly, l’amore per la cucina ed un nutrito gruppo di amici mi accompagnano da sempre. Amo la mia vita, mi piace mettere tutta me stessa in quello che faccio e vivere con energia, anche quando sembra che tutto sia nero e la tempesta sia all’orizzonte.”

E quando le si domanda a cosa si riferisca, sorridendo dolcemente prosegue: “Come tutti anche io ho dovuto affrontare la mia bella dose di difficoltà, ma sono sempre stata fortunata, non smetterò mai di ripeterlo, ho sempre avuto accanto persone buone che mi hanno voluto bene.

foto di Enzo Scotti

Ho sentito molte amiche e amici raccontare di aver subito bullismo e discriminazione a causa della loro forma fisica, soprattutto da bambini o da adolescenti. Fortunatamente a me non è mai accaduto niente di tutto questo, sebbene fin da piccola fossi obesa e costantemente a dieta (ovviamente i miei genitori erano preoccupati per la mia salute), ho sempre avuto un ottimo rapporto con il mio corpo e con gli altri.

L’unico vero trauma era lo shopping: comprare vestiti per una bambina in sovrappeso era un vero incubo, con tanto di scenate nei camerini. Fin da adolescente la mia vera rabbia è sempre stata non riuscire a vestirmi come volevo: gli abiti che desideravo non esistevano della mia taglia, trovare dei jeans che mi andassero poi era un vero miracolo, molto spesso mi toccava acquistare pantaloni da uomo, accorciarli e girare come una scappata di casa. Mi sentivo costantemente mortificata e ridicola.

Ora capisco che era colpa dell’offerta del mercato e di scelte di marketing discriminatorie, ma all’epoca mi sentivo semplicemente una sfigata e la cosa era demoralizzante.

Crescendo però ho scoperto il mio primo negozio curvy e con il passare del tempo, grazie alla passione per il mondo vintage e retro, ho trovato il mio personale stile, conquistando finalmente il diritto anch’io di esprimere chi sono e la mia idea di femminilità.”

Alla domanda sulle motivazioni che la spingono a posare, Miss Valentine risponde così: “Col passare del tempo ho aperto gli occhi: mi sono resa conto di quante altre persone non riescano a vedersi belle e ad accettarsi nonostante siano realmente splendide. Da qui l’idea di iniziare a posare per alcuni fotografi e proporre tramite IG la mia visione della Body Positivity. Perchè non esiste difetto o forma fisica che potrà mai impedire ad una persona soddisfatta e fiera di sè di sentirsi sensuale e affascinante. E se ancora non ci credete, osservate bene le foto e provate a negarlo.”

Da sempre attivista del movimento “body positive” e “no size zero” per la valorizzazione di ogni tipo di corpo, anche quelli non conformi, partecipare al calendario Curvylove di Piero Beghi ha significato molto per lei ed ha rappresentato uno dei suoi primi passi nel mondo della fotografia. Ma Miss Stormy Valentine, non si è certo fermata qui, coltivando numerosi progetti e partecipando a campagne di sensibilizzazione come ad esempio @imperfetti_ di @rossafotografia, realizzata in collaborazione con l’associazione Felicità Formosa.

Da questi scatti l’idea di aprire il proprio profilo Instagram come @miss.stormy.valentine con lo slogan: “CURVYLICIOUS, diario di una curvy (quasi) per bene “ in cui con simpatia e irriverenza si occupa di lotta allo stigma sociale e alla grassofobia, dimostrando ogni giorno tramite le proprie esperienze che anche una donna obesa ha il diritto e la forza di sentirsi sexy ed essere felice!