Convention sui sistemi agroalimentari a Palazzo dei Giureconsulti.

0
1187
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Sono 45 mila le imprese agricole in Lombardia al primo trimestre 2019. È quanto emerge da un’analisi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Coldiretti Milano, Lodi, Monza e Brianza in occasione di “Promised Land”, evento promosso nell’ambito del progetto europeo Open Agri | Urban Innovative Actions che si terrà a partire da giovedì 20 giugno alle ore 14.30 a Palazzo Giureconsulti. Tra i relatori anche Alessandro Rota, Presidente di Coldiretti Milano, Lodi, Monza e Brianza.

 

Prima provincia per numero di aziende attive è Brescia con quasi 10 mila, poi Mantova con 8 mila, Pavia con 6 mila, Bergamo con 5 mila, Cremona e Milano con quasi 4 mila. A Como 2 mila imprese, a Varese quasi 2 mila imprese mentre a Lecco se ne contano oltre mille.

 

 

“L’agricoltura cresce nei numeri – dichiara Alessandro Rota, Presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza – ma soprattutto nella sua capacità di innovare, non solo per quanto riguarda i processi e i prodotti, ma anche per l’approccio ai temi dell’ambiente e della sostenibilità. Gli imprenditori agricoli sono in prima linea su questioni centrali come il consumo di suolo, il rapporto con lo sviluppo urbano e la valorizzazione della biodiversità”.

 

“Il settore agricolo lombardo – spiega Giovanni Benedetti membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi – da una parte conferma le produzioni tradizionali della nostra regione, che rimane al vertice in Italia per la produzione di latte, dall’altra guarda con sempre maggiore attenzione alle esigenze di benessere, qualità e sostenibilità espresse dai consumatori. In queste giornate dedicate si discuterà del futuro del settore con un confronto internazionale”.

 

Giovedì 20 giugno e venerdì 21 giugno a Palazzo Giureconsulti, il futuro dei sistemi agroalimentari tra produzione, consumo e sostenibilità. “Promised Land. The Future of Urban Consumption”, un evento per discutere su competenze del futuro, nuove tecnologie, narrative e politiche con cui le città stanno immaginando nuove relazioni tra produzione, consumo e sostenibilità dei propri sistemi agroalimentari. Organizzato nell’ambito del progetto europeo Open Agri | Urban Innovative Actions, da Comune di Milano, Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi e 14 partner del mondo universitario, associativo e imprenditoriale. Tra le iniziative dibattiti, proiezioni, degustazioni, interviste. Inaugurazione giovedì alle ore 14:30 a Palazzo Giureconsulti, Piazza Mercanti 2

 

Quasi una impresa su quattro è femminile, crescono gli stranieri. Sono circa 10 mila le imprese di donne nei settori agricoli (22%). I giovani guidano 3.258 imprese (7,2%) in crescita rispetto alle 3.211 imprese dello scorso anno, gli stranieri 686 (1,5%).

 

Bene Como e Monza, stabile Milano. Continua l’aumento delle imprese agricole nell’area di Como, oltre 2 mila +0,5% in un anno. Bene anche Monza con 899, +0,4% in un anno. Stabili Milano e Lecco.

 

I settori in crescita, dai frutti di bosco, albicocche e pesche, frutta secca, fiori e piante, olivi, apicoltura, ortaggi. In crescita in regione la coltivazione di frutti di bosco e in guscio (da 438 a  484 imprese, +11% in un anno), allevamento di bufalini (da 374 a 407, +9%), di fiori (da 260 a  279, +7%), apicoltura (da 705 a 744, +6%), riproduzione di piante (da 420 a 442, +5%), di pomacee e frutta  a nocciolo (da 236 a 247, +5%), di frutti oleosi (da 451 a 470, +4%), di ortaggi (da 1191 a 1233, +4%), di caprini (da 906 a 919, +1,4%), il supporto alla produzione vegetale (da 881 a 888, +0,8%).

 

Open Agri, Promised Land, the future of urban consumption 

giovedì 20 e venerdì 21 giugno in Camera di commercio 

  PALAZZO GIURECONSULTI PIAZZA DEI MERCANTI 2, MILANO

 

Due giorni per discutere delle competenze del futuro, delle nuove tecnologie, delle narrative e delle politiche con cui
le città stanno immaginando nuove relazioni tra produzione, consumo e sostenibilità dei propri sistemi agroalimentari.

 

 

giovedì 20 giugno SALA delle colonne
14:30 – 15:00


Welcome coffee e registrazione

15:00 – 15.15 | Apertura dei lavori Lucia Scopelliti, Comune di Milano

15:15 – 17:30 | Sessione di Apertura
HOW DO CITIES GROW NEW ECONOMIES FOR SUSTAINABLE AND RESILIENT FOOD SYSTEMS?
The Urban Innovative Actions Initiative, Raffaele Barbato, UIA Permanent Secretariat
• Lille | TAST IN FIVE – Claudia Capecchi
• Madrid | MARES – Mikel Fernández
• Maribor | Urban soil 4 Food – Brina Lazar
• Milan | OpenAgri. New skills for new jobs in periurban agriculture – Rossana Torri
• Pozzuoli | MAC – Monteruscello Agro City – Agostino Di Lorenzo
Modera: Miguel Sousa, UIA expert

17:30 – 18:30
CIRCULAR MODEL FOR FOOD IN CITIES
• Cities and circular economy for food | Marco Meloni, Ellen MacArthur Foundation
• Milan Food Policy approach to Circular Economy | Andrea Magarini, Municipality of Milan
Terrazzo
18:30 – 19.30 | Cocktail (su invito)
SALA delle Colonne
19:30 – 21:00 | Proiezione e Talk
Soyalism – documentario, Italia, 2018 (ENG) di Stefano Liberti, Enrico Parenti con Carmen Ammerata, Azienda agricola La Vitalba |Stefano Bocchi, Università degli Studi di Milano | Antonio Corbari, Presidente AIAB |Stefano Liberti, Soyalism, modera: Fabio Fimiani, Radio Popolare

 

venerdì 21 giugno 

SALA delle colonne
9:30 – 10:30

Welcome coffee e registrazione
Apertura dei lavori
Rossana Torri, Comune di Milano
10:30 – 11.00 | Keynote Lecture
L’INNOVAZIONE APERTA PER LA SOSTENIBILITÀ
Leonardo Previ, Trivioquadrivio
11.00 – 13.00 | Tavola rotonda
Partecipano:

Achille Lanzarini, Fondazione Patrimonio Ca’ Granda
Emanuele Fontana, Crédit Agricole
•Stefania Lallai, Costa Crociere
•Alessandro Barchetti, Unes
•Vanessa Saverino, CIRFOOD
•Paolo Pastore, Fairtrade Italia
•Giulia Silenzi, Food Tech Accelerator
Introduce e modera: Matteo Bartolomeo, Avanzi
SALA delle MOstre

10.00 – 13.00 | Workshop

VALORIZZARE LE COMPETENZE CHE CRESCONO SUL TERRITORIO ATTRAVERSO GLI OPENBADGE
A cura del progetto Erasmus+ MIRVA (Making Informal Recognition Visible and Actionable), di cui Cineca è partner.
SALA TORRE

13:00 – 14.30 | Networking Lunch

 

21 giugno SALA delle Colonne
Apertura dei lavori
Alessandro Rota, Presidente Coldiretti Milano, Lodi, Monza Brianza
14:30 – 16:30 | Panel

AGRICOLTURA URBANA E PERIURBANA COME CAMPO DI SPERIMENTAZIONE
E DI INNOVAZIONE SOCIALE •
Fatima Riahi, Les Jardins de la Montagne Verte, Strasbourg
•Federico Casotto, Arvaia, Bologna
•Roberto Covolo, Assessore alla Programmazione economica e alle Politiche giovanili, Comune di Brindisi
•Antonio Longo, Politecnico di Milano, partner OpenAgri
•Giovanni Teneggi, Confcooperative
•Filippo Barbera, Università degli Studi di Torino
Introduce e modera: Valeria Garibaldi, Vicedirettore Area Ambiente Fondazione Cariplo

16:30 – 17:00 | Intervista, “QUALE INNOVAZIONE PER POLITICHE PUBBLICHE A SOSTEGNO DI UNA CRESCITA SOSTENIBILE E INCLUSIVA?”
Rossella Citterio, The Blink House ne discute con Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del Lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano.

SALA Terrazzo
17:00 – 18.00 | Piccolo rinfresco finale
SALA delle Mostre
14:30 – 16:30 | Speed date (su invito)
Idee e soluzioni innovative in ambito agrifood tech si presentano in 15 minuti a grandi aziende che operano nella filiera per valutare nuove opportunità di business.
A cura di Polihub – Fondazione Politecnico
SALA Terrazzo
14:30 – 17.00 | Workshop
OPENAGRI 18X30 LAB
Nuove idee e modelli di impresa in fase di test su 30 ettari di terreni agricoli pubblici dialogano con imprese mature del territorio milanese.
A cura di Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi
Un’iniziativa all’interno del programma «Campus» del progetto OpenAgri
Nelle due giornate sarà disponibile il servizio di traduzione simultanea inglese/

Cordiali saluti, ufficio stampa, tel. 02 85155224 – 335 6413321

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here