La saggezza del re Davide che facilita e salva i due popoli di Mali e Costa d’Avorio.

159

Il resoconto delle azioni di pacificazione guidate dal re David per la pace tra Mali e Costa d’Avorio

Dal 22 al 26 il Re guida una delegazione del Governo e del Distretto di Bamako in Germania per la costruzione dell’impianto di rifiuti trasformati in elettricità, gas, fertilizzanti.

Dal 26 settembre 2022, essendo in Mali, nell’ambito di una buona missione d’ufficio per la ricerca della Pace in Africa, il Segretario Generale Permanente del Forum dei Sovrani e Leader Tradizionali del Continente Africano, è stato l’ospite d’onore della 13a edizione della Conferenza Internazionale sull’Economia Circolare organizzata dall’Istituto Universitario di Scienze Applicate (IfaS) dal 23 al 28 ottobre 2022, presso l’Environmental Campus di Birkenfeld, in Germania. Erano attesi diversi paesi tra cui la Mauritania. L’interesse di questo invito aveva come unico scopo che i leader tradizionali della Mauritania accompagnassero Sua Maestà il dottor Tchiffi ZIE, a questa Sua Maestà, poneva una condizione preliminare, secondo la quale, essendo la priorità per lui il MALI, dovrebbero essere associati anche altri capi tradizionali maliani con la delega, in mancanza della quale rifiuterebbe l’offerta. Su richiesta del ROI, avendo avuto il consenso degli organizzatori tedeschi, sono stati quindi pubblicati altri inviti per un Capo del Mali con la sua delegazione composta da altre 4 persone proposte dalla piattaforma FUSI-MALI in sostituzione della Mauritania. Tutti gli altri membri della delegazione composta dal Sig. Allaye DICKO vicepresidente di FUSI-MALI e dalla Sig.ra TRAORE Marietou SENOU, Consulente del Gabinetto Dafina Consulting sono stati supportati dal Forum dei Sovrani e Leader Tradizionali del Continente Africano. Così, sull’Ordine di Missione n. 01-10-/FUSI MALI del 22 ottobre 2022, Sig. Allaye DICKO Vice-Presidente di FUSI MALI, accompagnato dal Sig. Mody CISSE Capo del villaggio di Ouro N’guia, rappresentante delle legittimità tradizionali del Mali, Capo della delegazione e dalla Sig.ra TRAORE Marietou SENOU consulente del Gabinetto Dafina Consulting, sono stati inviati a Birkenfeld in Germania per partecipare alla 13a edizione della Conferenza Internazionale sull’Economia Circolare organizzata dall’istituto dell’Università di Scienze Applicate (IfaS) situato presso il Campus Ambientale di Birkenfeld, in Germania.

Questa missione è stata acquisita grazie all’iniziativa del suo ospite speciale, Sua Maestà Dr. Tchiffi ZIE Jean Gervais, Segretario Generale Permanente del Forum dei Sovrani e Leader Tradizionali del Continente Africano.
Va ricordato che il concetto di “emissioni zero” introdotto da Industrial Ecology alla fine degli anni ’90, descritto dall’UNU (United Nations University) come il prossimo passo verso una produzione industriale sostenibile e rispettosa dell’ambiente, sta prendendo piede in un mondo di fronte all’esaurimento delle risorse e alla crescita sostenuta. In questo contesto, lo Stato della Renania-Palatinato in Germania ha attuato un’interessante iniziativa: istituire un’economia circolare (concetto chiave dell’ecologia industriale) in cui i rifiuti di un’industria costituiscono la materia prima di un’altra industria in una catena che attraversa il territorio.
Ciò include la produzione di energia senza CO2. Questo approccio consente di salvaguardare l’ambiente e, allo stesso tempo, di aumentare l’autonomia della regione interessata, che diventa la propria fonte di risorse per un certo numero di applicazioni. Il ruolo dei comuni e dei governi locali è essenziale in questo schema perché hanno la possibilità di stabilire circuiti moderni di produzione sostenibile all’interno delle città e dei quartieri. Qualsiasi struttura può diventare “a emissioni zero” e dipende dalle opportunità e dal dinamismo delle autorità e della popolazione.
Ne è un esempio il Birkenfeld Environmental Campus dell’Università di Scienze Applicate di Treviri, costruito secondo i principi dell’architettura passiva e, allo stesso tempo, produttore di energia. È in questo contesto che il Mali ha preso parte a questo forum organizzato dall’istituto dell’Università di Scienze Applicate, situato nel Campus Ambientale di Birkenfeld, in Germania, rappresentato dal suo Direttore Generale, il professor Peter Heck.
II. SVOLGIMENTO DELLA MISSIONE
1.1 Cerimonia di apertura
La cerimonia di apertura è stata presieduta dal professor Peter Heck, direttore dell’Istituto. Era assistito da tutto il suo staff, il continente africano era rappresentato da Sua Maestà il Dott. Tchiffi ZIE Jean Gervais, Segretario Generale Permanente del Forum dei Sovrani e Leader Tradizionali del Continente Africano. Questo forum ha registrato la partecipazione di 300 partecipanti e diversi investitori e donatori provenienti da vari paesi del mondo.
Il Mali ha avuto l’onore tramite Sua Maestà Dr. Tchiffi ZIE Jean Gervais, Segretario Generale Permanente del Forum dei Sovrani e Leader Tradizionali del Continente Africano, per parlare a nome di tutti i Paesi africani presenti a questo Forum.
Fare un appello per il continente africano e chiedere un minuto di silenzio in omaggio al compianto colonnello Muammar Gheddafi, leader della rivoluzione libica e grande
Panafricanista, attivista delle cause africane, in occasione dell’anniversario della sua morte.
Nel complesso, i relatori hanno accolto con favore i progressi compiuti sugli obiettivi dell’economia circolare e hanno insistito in particolare sull’importanza che ciò potrebbe portare in Africa, nei settori dell’agricoltura, dell’ambiente, della gestione delle acque reflue, ecc. Hanno riconosciuto che l’Istituto dell’Università di Scienze Applicate di Birkenfeld svolge un ruolo cruciale nella promozione e nella cooperazione internazionale attraverso gli scambi tecnologici tra i paesi.
Ricordando il contesto della missione, hanno invitato i partecipanti ad essere messaggeri dell’Economia Circolare nei rispettivi Paesi. Hanno anche ringraziato il prof. Peter Heck per aver ospitato l’evento e aver preso tutte le disposizioni necessarie per la riuscita organizzazione della missione.
1.2 Attività svolte:
Dopo la cerimonia di apertura, i partecipanti hanno avuto l’opportunità non solo di visitare tre (03) fabbriche le cui attività consistono nel trattamento dei rifiuti per trasformarli in energia, gas, fertilizzanti, plastica utilizzabile e unità di assemblaggio di queste fabbriche. I partecipanti hanno anche visitato altre unità di generazione di energia idraulica, eolica e solare. Di tanto in tanto visitavamo anche la Birkenfeld Trier University of Applied Sciences. Questa visita ha permesso di porre domande e comprendere l’importanza dei mercati della tecnologia e dell’innovazione derivanti dai rifiuti trattati.
Dopo ogni ciclo di presentazioni, il prof. Peter Heck ei suoi colleghi hanno avuto l’opportunità di rispondere alle domande per chiarire le loro preoccupazioni. Al termine di tutte le presentazioni, si è aperto il dibattito su temi trasversali quali la transizione verso un’economia verde, lo sviluppo agricolo, la tutela dell’ambiente, il trattamento delle acque reflue, l’occupazione giovanile e il coinvolgimento della società civile. I principali risultati dell’incontro sono stati condivisi con i partecipanti. I partecipanti sono stati informati delle procedure da seguire per il successo della green economy. Soddisfatti dei risultati ottenuti dall’istituto in termini di contrasto agli effetti del cambiamento climatico e di promozione della green economy.
1.3 Prospettive importanti:
Questa missione ha permesso di gettare le basi per uno sviluppo sostenibile tra il Birkenfeld Trier Institute of Applied Sciences e il Forum of Sovereigns and Traditional Leaders del continente africano attraverso la firma di un accordo di intenti per la cooperazione tra le due entità (vedi allegato la lettera di intenti alla collaborazione).
III. CONCLUSIONE E RACCOMANDAZIONI
Al termine di questa missione, i partecipanti hanno formulato le seguenti raccomandazioni:
Alle autorità
 Trovare una strategia per formalizzare questa partnership appena firmata a beneficio del continente africano;
 Rafforzare la cooperazione con il Birkenfeld Trier Institute of Applied Sciences;  Tenere conto delle iniziative di green economy nei progetti di sviluppo.
Le parole conclusive sono state pronunciate dal Prof. Peter Heck. Era molto soddisfatto dell’interesse del continente nel raggiungere i risultati dei suoi obiettivi. Spera che, dopo aver discusso con i senior manager, lui e il suo team ottengano il via libera per iniziare a formare giovani manager nel campo della green economy. D’ora in poi lo slogan Take, Make and Use rimarrà scolpito nella memoria di tutti i partecipanti.

RAPPORT MISSION SUR ALLEMAGNE

Le rapport des actions d’apaisement conduit par le King David pour la paix entre le Mali et la Côte d’Ivoire

Du 22 au 26 le roi conduit une délégation du Gouvernement et le District de Bamako en Allemagne pour la réalisation de l’usine de déchets transformés en électricité,Gaz,engrais