Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

Dopo i contraccolpi subiti a causa della pandemia, il settore immobiliare di Milano dà importanti segni di ripresa, facendo registrare un +12% del prezzo al metro quadro tra agosto 2020 e settembre 2021. Lo rileva il report di  Maiora Solutions, start-up innovativa specializzata nello sviluppo di strumenti di intelligenza artificiale e analisi avanzata dei dati, che ha analizzato l’andamento dei prezzi del settore immobiliare nel capoluogo lombardo negli ultimi 12 mesi grazie a Epona – il primo tool in grado di raccogliere in automatico tutti gli annunci immobiliari relativi ad affitti e vendite di diversi tipi di appartamenti, può monitorare l’evoluzione e l’andamento dei prezzi delle principali città italiane –

 

Secondo i dati raccolti dai professionisti di Maiora, il settore immobiliare a Milano registra importanti segni di ripresa, dopo il rallentamento dovuto alla pandemia. Il mercato immobiliare civile negli ultimi 12 mesi (agosto 2020-settembre 2021), infatti, è rimasto piuttosto dinamico, con un prezzo medio al metro quadro che nel periodo è aumentato del 12%, passando dai circa 4.300€ al metro quadro di settembre 2020 ai circa 4.850€ di agosto 2021.

 

L’ANALISI

 

Il Report di Maiora scompone la città in tre aree concentriche, Centro, Entro la circonvallazione e Oltre la Circonvallazione, evidenziando alcune specificità:

 

  • Il Centro è l’area che negli ultimi 12 mesi è cresciuta maggiormente (+10%) con prezzi che sono passati da 6.000€/mq di settembre 2020, ai 6.600€/mq di agosto 2021. In quest’area, è il quartiere Garibaldi, Moscova, Porta Nuova a fare registrare l’incremento maggiore del prezzo dei propri immobili con un netto +30%. La performance meno positiva la fanno registrare i prezzi del quartiere Quadronno, Palestro, Guastalla che nel periodo flettono leggermente (-1%).

 

  • In territorio positivo anche i prezzi al metro quadro degli immobili dell’area Entro la circonvallazione che nei 12 mesi sono aumentati dell’8%, passando da 5.430€/mq a 5.850€/mq. Nell’area, il quartiere Ghisolfa, Cenisio raggiunge l’incremento dei prezzi più consistente, +15%. Maglia nera per Lotto, Fiera, Portello che nel periodo fa segnare un -10%.

 

  • Performance simile anche per l’area più periferica, Oltre la circonvallazione, con un aumento dei prezzi del +7%, dai circa 4.000€ di settembre 2020 ai 4.250€ di agosto 2021. In questa zona, registra l’aumento più significativo il quartiere Maggiolina, Istria, Zara con un aumento del 23% nel periodo. Al contrario, Ripamonti, Vigentino è il quartiere dove gli immobili si sono svalutati maggiormente, pari al -7% negli ultimi 12 mesi.

 

Andrea Torassa ed Emilio Zunino, fondatori di Maiora Solutions, hanno commentato: La pandemia e le restrizioni hanno sicuramente condizionato le sorti di molti settori: il real estate, in questo senso, non fa eccezione e ha dovuto affrontare diverse difficoltà, anche a causa dello smartworking che ha condizionato le scelte di acquisto e affitto da parte di molti lavoratori provenienti da altre città. Nel corso dell’ultimo anno, però, il settore immobiliare a Milano ha ripreso vigore: i dati relativi all’aumento dei prezzi, che riflette quindi un aumento della domanda di immobili, parlano di una città che è tornata ad essere dinamica e attrattiva, soprattutto nei quartieri centrali. Un segnale positivo e di ottimismo per il prossimo futuro”.

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni