Stellantis, sindacati soddisfatti dell’incontro con l’ad Tavares.

0
241
Peugeot e Fiat Chrysler Automobiles svelano il logo di Stellantis, il nuovo gruppo che nascerà dalla fusione paritetica dei rispettivi business. La presentazione del logo - sottolineano Fca e Psa - segna un altro passo verso il completamento della fusione, che è previsto entro la fine del primo trimestre 2021, subordinatamente al soddisfacimento delle consuete condizioni di closing, inclusa l'approvazione da parte degli azionisti di entrambe le società nelle rispettive assemblee straordinarie e il soddisfacimento dei requisiti antitrust e altri requisiti normativi.
“L’amministratore delegato della nascente Stellantis, Carlos Tavares, ha accettato la nostra richiesta di incontro e mercoledì avremo la possibilità di conoscerlo”. A dichiararlo sono Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, e Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm responsabile del settore auto.
“Il fatto che Carlos Tavares abbia accettato di incontrarci a pochissimi giorni dalla fusione fra FCA e PSA e quindi della nascita di Stellantis – spiegano Palombella e Ficco – è un segnale molto positivo di disponibilità al dialogo e al confronto, nonché una prova di attenzione per l’Italia e per i lavoratori. Gli chiederemo quali sono la sua visione per il futuro e la sua strategia per l’integrazione, naturalmente con particolare riguardo all’Italia”.
“Con il suo operato – proseguono i sindacalisti della Uilm – Carlos Tavares ha guadagnato la fama di uno dei più grandi dirigenti del settore automotive. Confidiamo che la sua capacità saprà guidare il nuovo gruppo a vincere la sfida della elettrificazione e della guida autonoma, a superare le criticità della fase di emergenza in corso, per far diventare Stellantis una delle protagoniste globali della mobilità del futuro”.
“FCA ci ha già dichiarato in questi mesi – concludono Palombella e Ficco –  che la fusione con PSA non provocherà chiusure né esuberi, ci aspettiamo dunque una conferma di questa affermazione di principio. Ma sappiamo che qualsiasi fusione presenta oltre alle opportunità anche dei rischi, per la naturale tendenza a sviluppare sinergie e a eliminare sovrapposizioni. D’altronde l’Italia dovrà saper fare sistema per consentire a tutta la filiera produttiva, a cominciare dalle imprese della componentistica, di affrontare la complessa trasformazione in atto del settore automotive e per difendere i legittimi interessi internazionali in una competizione internazionale sempre più difficile”.
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

“Riteniamo importante che il nuovo amministratore delegato Stellantis Carlos Tavares abbia subito accolto la richiesta di incontro con il sindacato, per il quale l’Ugl Metalmeccanici è fin da ora disponibile nel condividere dettagli di eventuali programmi per la tutela occupazionale, di tutti i siti e marchi italiani”.

È quanto afferma il Segretario Nazionale dell’Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, in merito all’annuncio da parte del Gruppo dell’incontro in settimana con la dirigenza del sindacato settore auto.

Per l’Ugl Metalmeccanici, “salvaguardia occupazionale e investimenti nel nostro Paese sono i punti fondamentali. Stellantis dovrà coinvolgere la forza lavoro, stimolarla e renderla protagonista, come avvenuto negli anni precedenti, con accordi che hanno permesso a FCA di creare investimenti e occupazione nel nostro paese e che divenisse con l’ultimo accordo il quarto gruppo al mondo del settore”, conclude Spera.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here