Premio Agrinnova di Bcc Treviglio alla Fiera Agricola della Bassa Bergamasca.

0
316

La partecipazione di Bcc Treviglio alla 38°Fiera Agricola della Bassa Bergamasca si è aperta Giovedì 25 Aprile in occasione della Seconda Edizione di Agrinnova.

Il Premio Agrinnova, nato il precedente anno in occasione della 37° Fiera Agricola, è finalizzato a riconoscere e premiare l’innovazione di un progetto d’impresa sviluppato negli ultimi 3 anni nel campo dell’agricoltura trattato dal territorio di competenza di Bcc Treviglio.

Una commissione interna composta dal Presidente della Cassa Rurale Giovanni Grazioli, dal responsabile del Servizio Agricoltura e Ambiente Stefano Pirrone e dal Direttore dell’Ente Fiera Agricola Giuseppe Fattori si è riunita, Venerdì 19 Aprile, per valutare le candidature presenti e individuare il progetto vincitore.

Numerosi e grandi gli esempi di innovatività presentati dalle varie aziende per la conquista di questo premio, quelle selezionate per accedere alla finale:

L’Azienda Agricola Barbeno Dario ha proposto il progetto di una fattoria didattica denominata “Cascina Pezzoli”, uno spazio di esperienza del mondo agricolo aperto a chi intende conoscere passato e presente della civiltà contadina.

La Società Agricola semplice La Vallere di Eredi Saleri Angelo ha esposto la sua produzione di Kiwi gialli (varietà jan tao) con forma di allevamento a doppia pergola.

La Società Agricola San Maurizio S.S., azienda orticultura specializzata in serre calde e fredde, ha proposto alla commissione sviluppi e produzione di pomodoro di alto gusto, denominato pomodoro datterino varietà Solarino, prodotto fuori suolo in serre ad alta tecnologia e riscaldate dal calore derivante da una caldaia a biomassa legnosa. 

Concludendo infine con le due aziende che, Giovedì 25 Aprile, si sono aggiudicate congiuntamente il premio Agrinnova Edizione 2019, contraddistinguendosi per l’impatto positivo e moderno che riflettono nel campo agricolo.

La Commissione dopo aver preso atto dei progetti presentati, all’unanimità delibera di conferire congiuntamente il Premio Agrinnova Cassa Rurale Treviglio, privilegiando l’importanza per le imprese di fare rete, alle seguenti Società per la  collaborazione non sempre semplice finalizzata a trasformare un potenziale problema (allevamento zootecnico intensivo, produzione e gestione reflui, carico di Nitrati ed emissioni atmosferiche) in una opportunità reciproca producendo Energia Elettrica, termica e fertilizzante in coerenza con i migliori obiettivi dell’Economia Circolare:

Agricola Pelizzari ss: realizzazione in pochi anni di una delle più grandi aziende da latte della nostra zona (1.200 vacche in mungitura) ma impegnata una volta a regime al pieno rispetto delle normative ambientali mediante il riutilizzo agronomico del refluo aziendale trasformato in fertilizzante.

Energia Agricola Verde srl: per aver realizzato in terreni confinanti un moderno impianto di biogas da 300Kw alimentato dai reflui per produrre energia elettrica, energia termica e ottenere un fertilizzante naturale deodorato e senza nitrati.

Il premio consegnato ai vincitori durante la cerimonia possiede un grande valore simbolico volto a rappresentare la costante vicinanza della Banca ai suoi cittadini e alle imprese che in questi anni hanno portato innovazione in un settore considerato tradizionale ma in forte mutamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here