Il Gruppo Gedi ha raccolto i dati riguardanti il settore della videoludica in Italia

0
720
gedi group
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Già da qualche anno l’iniziativa editoriale del Gruppo Gedi di creare una mappa per il circuito del gioco fisico, ha dato una dimensione tangibile del fenomeno del gioco in Italia. Il nome di questo dossier multimediale è proprio L’Italia delle slot e tratta in modo completo ed esaustivo una mappa del nostro territorio nazionale, comune per comune. Naturalmente si parte proprio dal circuito di tipo fisico dedicato alle sale slot, per addentrarsi infine su tutto quello che riguarda il gioco d’azzardo legale e tassato.

Le abitudini degli italiani che giocano

Abbiamo quindi la possibilità di scoprire le abitudini e la spesa pro-capite dei giocatori, inclusi quelli che praticano il bingo, le scommesse sportive, l’ippica e così via. Per quel che riguarda i dati della città di Milano, la spesa per il 2017 sui giochi gestiti dallo Stato è pari a 1633 euro, pro-capite. Milano occupa quindi il posto numero 692, su 7954 comuni italiani, nella classifica generale, redatta appunto dal Gruppo Gedi. Su 2,23 miliardi di euro, le vincite sono state pari a 1,71 miliardi, cifra che rientra nella media statistica dei dati di gioco italiani. Come per il resto delle realtà del territorio italiano, i giochi più praticati è diffusi sono le slot di categoria AWP, oggi sempre meno diffuse rispetto alla nuova tecnologia, VLT, mentre a seguire troviamo il bingo, i pronostici sportivi e altre macchinette di tipo differente rispetto a quelle AWP. Questa cifra tiene conto anche delle spese rivolte al lotto, lotterie tradizionali e alle lotterie istantanee. In generale il trend indica che rispetto agli anni precedenti, che erano stati documentati e analizzati, si gioca molto meno alle sale da slot di tipo fisico.

Dal gioco di tipo fisico al gioco di tipo digitale e online

Il dato mostra quindi come dal gioco fisico, ci sia stato un passaggio e una evoluzione verso il gioco online. Il gioco online in Italia rappresenta ancora una nicchia, rispetto a tutto quello che viene speso e prodotto nel volume d’affari complessivo. Tuttavia rispetto al 2014-2015 si è passati dal 7-9% della spesa complessiva al 13% dello scorso anno. Il 2020 è stato un anno molto importante per la filiera e il comparto del gioco online. Tra le tante possibilità del palinsesto del circuito del gambling per chi gioca slot gratis vi sono oggi nuove realtà emergenti che possono fare al caso vostro. I giochi più praticati e diffusi risultano essere tra le attrattive del casinò online, la roulette europea, il blackjack, il baccarat e naturalmente le slot machine online con jackpot progressivi.

Come sappiamo il gioco d’azzardo online legale oggi oltre che un argomento d’attualità è un tema piuttosto controverso. È stato studiato come in alcuni casi esso possa causare disturbi che conducono a dei pericoli e delle problematiche in quanto un giocatore potrebbe rivelare una vera e propria dipendenza patologica. Bisogna specificare che è preferibile giocare nei limiti delle possibilità economiche di cui si dispone, con moderazione e in modo adulto e responsabile. La prerogativa fondamentale dei siti di gioco inoltre è quella di garantire un’esperienza sicura all’utente, visto che le sale da gioco online legali, dispongono dei permessi necessari per operare in questo ambito.

I dati per il tema del gioco emersi durante il 2020

Tra i dati emersi nel 2020 bisogna annotare la crescita non solo del gioco online dei casinò, ma anche la funzione in cloud per il settore del gaming, per lo streaming video, oltre al boom degli eSport, ovvero gli sport elettronici che si possono praticare attraverso un PC, una console e simili. In generale tutto quello che riguarda la tecnologia digitale ha avuto un incremento notevole, per via dell’emergenza sanitaria vigente, ma non solo. I consumi infatti sono in netta crescita già da tre anni, dove ha giocato un ruolo centrale la diffusione e l’utilizzo dei dispositivi mobile come smartphone e tablet.

Il 2020 è stato un anno formidabile anche per il settore del gaming, visti giochi da console che sono stati rilasciati, ma anche per merito dell’hype che si è creato attorno alle ultime uscite di Sony con la nuova Playstation 5 con la nuova Xbox Series X, per quel che riguarda la casa di Microsoft. Un grande ritorno anche per i videogames di categoria arcade, dove bisogna sottolineare come il trend del retrogaming stia facendo scoprire giochi e titoli vintage anche al pubblico dei Millenials. L’offerta per gli audiovisivi e la videoludica è oggi ai massimi livelli, specialmente se paragonata con i dati degli ultimi 15-20 anni. Per le nuove generazioni il gaming rappresenta ciò che era legato negli anni passati ad attività come l’ascolto di musica, la fruizione di narrativa popolare e le prime visioni in tv di telefilm e film.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here