La Cattedrale, il progetto di Populous per il Nuovo Stadio di Milano.

0
168

Populous, studio d’architettura internazionale con una expertise di 1.325 stadi progettati e realizzati, con base anche a Londra e Milano, ha reso noto il proprio progetto in gara, denominato “La Cattedrale”, per il nuovo Stadio di Milano che sostituirà la storica struttura di San Siro come sede dei due leggendari club calcistici AC Milan e FC Internazionale Milano, andando inoltre a costituire un nuovo polo di aggregazione per i milanesi.

Il Team Populous dedicato a questo progetto è composto dallo studio Populous di Milano, diretto dall’architetto Alessandro Zoppini specializzato in impianti sportivi, e dalle società d’ingegneria TEKNE e MAFFEIS, con un organico di oltre 300 professionisti italiani.

La Cattedrale vuole essere un’icona fedele per Milano e per i suoi cittadini e celebrativa del suo patrimonio. Il progetto si ispira a due degli edifici più rappresentativi di Milano, il Duomo e la Galleria, creando uno stadio che nessun altra città possiede e impossibile da confondere con altri stadi del mondo, in grado di definire nuovi standard in termini di esperienza dei tifosi, atmosfera durante gli incontri e coinvolgimento della collettività.

Gli spalti, costruiti su misura, creeranno l’atmosfera più intima di tutta Europa, avvicinando i tifosi all’azione come mai prima d’ora e creando un’atmosfera indimenticabile grazie al migliore design acustico. Una galleria illuminata dal sole corre attorno allo stadio rivestito da un’elegante cortina di vetro, offrendo ai tifosi e ai cittadini di Milano uno spazio aperto a tutti con un’ampia offerta di punti di ristoro ispirati alla tradizione gastronomica italiana, famosa in tutto il mondo.

 

La Cattedrale è il fulcro del nuovo quartiere di San Siro, una destinazione eco-sostenibile 365 giorni l’anno, dedicata allo sport e al divertimento dei tifosi, della collettività e dei turisti. Sarà lo stadio di calcio più sostenibile d’Europa, immerso in 9 ettari di verde per ridurre il deflusso dell’acqua e dotato non solo di pannelli fotovoltaici sulla copertura, ma anche di un sistema di raccolta dell’acqua piovana per ridurre al minimo il consumo idrico. Gli spazi interni sono climatizzati a ventilazione naturale e a riscaldamento e raffreddamento passivi, mentre l’intero quartiere è collegato a un sistema di riscaldamento e raffreddamento centralizzato.

 

Progettato per rappresentare una sede esclusiva e offrire un’esperienza unica per i due club, lo stadio presenta installazioni su misura che cambiano drasticamente l’aspetto dell’architettura e riprendono l’irripetibile identità dei club nel tessuto edilizio.

Per FC Internazionale, lo stadio è avvolto nelle spire luminose di un biscione blu, mentre per AC Milan i contrafforti verticali risplendono di un rosso fuoco che emana dalle profondità dell’edificio. Due spogliatoi per ciascuna squadra di casa e due megastore – uno per ogni club – permettono a entrambe le squadre di definire senza riserve di sorta lo stadio come “proprio”.

 

Christopher Lee, Managing Director EMEA di Populous, ha dichiarato:

“La Cattedrale è uno stadio di Milano e per Milano; un’architettura iconica e duratura che si ispira alla storia e alle aspirazioni di questa grande città. Sarà il più grande stadio di calcio d’Europa e più sostenibile di ogni altro, con un catino incredibilmente raccolto e suggestivo. Sarà un luogo di entertainment di cui potranno usufruire tutti i milanesi per le generazioni a venire”.

Declan Sharkey, Principal di Populous, ha dichiarato:

“Il nostro progetto prevede uno stadio che non può essere confuso con nessun altro al mondo e che nel giorno della partita si trasforma, assumendo un aspetto molto particolare e offrendo ai tifosi un’esperienza unica, ma in sintonia con la personalità e le tradizioni di AC Milan e FC Internazionale. Per entrambi questi leggendari club il nuovo stadio sarà come una casa.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here