Natale 2018, le proposte di Cantina Orsogna dall’Abruzzo.

0
64

Per il prossimo Natale tante proposte da Cantina Orsogna 1964: dall’amore e dal rispetto di una terra autentica, a cui fa da sfondo il mare e il parco nazionale della Majella, e dalla volontà di lasciarne inalterato il fascino pur sfruttandone al meglio le potenzialità, trova espressione la produzione vinicola dell’Azienda simbolo dell’Abruzzo e del meglio del proposte enologiche italiane nel mondo.

LUNARIA: UN MIX PERFETTO DI ECCELLENZA E FORTE PERSONALITA’

I vini biodinamici di Lunaria sono un mix armonico d’eccellenza e forte personalità. Pecorino, Pinot Grigio, Malvasia, Montepulciano, Primitivo e rosso e bianco da uve appassite non sono semplici nomi ma caratteri, ognuno originale nelle sue sfumature. La sostenibilità è il principio ispiratore su cui si basa il lavoro di questi vignaioli. L’azienda Lunaria sceglie di applicare l’agricoltura biodinamica, un metodo alla continua ricerca di processi e tecniche innovative nel rispetto assoluto non solo del territorio e delle sue leggi, ma anche dell’agricoltore come custode dei suoi segreti.

VOLA VOLE’: IL VINO DELLE API

Per un regalo speciale anche le proposte del marchio Vola Volè, unici vini biologici certificati per biodiversità in Abruzzo. Cantina Orsogna in questo progetto effettua la selezione dei lieviti sul polline proveniente dalla flora locale. L’ape raccoglie il nettare dei fiori e, per conservarlo, utilizza fermenti lattici e lieviti, pratica vecchia di un milione di anni. Da questo polline sono selezionati i lieviti per la fermentazione dei vini Vola Volé.

LE SELEZIONI FIRMATE ORSOGNA WINERY

Ideale per accompagnare carni rosse, selvaggina e formaggi il rosso Malverno Orsogna Winery a base di Montepulciano e Merlot. Prodotto di punta dell’Azienda, dal colore rosso rubino con tocchi violacei, al naso intenso di frutta matura rossa e confettura di amarena, leggermente speziato. Al palato è morbido e intenso con un finale leggermente ammandorlato, di grande struttura. Per un regalo da collezione.

BIRRA BIGA: LA PRIMA COMPLETAMENTE BIOLOGICA

L’eccellenza della birra artigianale sposata all’ inconfondibile tipicità di un vitigno autoctono. Si chiama Biga (Bio Italian Grape Ale) ed è la prima birra artigianale italiana, in stile Italian Grape Ale (Iga), completamente biologica, frutto dell’esperienza e del guizzo creativo di Cantina Orsogna 1964 e del Birrificio artigianale Mezzopasso. Biga è frutto del felice incontro tra la Birra Crevette Blanche Mezzopasso, speziata con coriandolo in semi, fiori di camomilla e scorze di limone, e mosto d’uva Malvasia d’Abruzzo, varietà aromatica dal tipico profumo di muschio e albicocca. Gli ingredienti, tutti rigorosamente biologici, sono malto d’orzo, fiocchi di frumento, malto di frumento, luppolo tedesco SAAZ, coriandolo, fiori di camomilla, scorza di limone, mosto d’uva malvasia; mentre i lieviti scelti sono quelli destinati allo stile blanche. Ne deriva quindi una birra immediatamente riconoscibile, dal colore opalescente, con schiuma bianca, abbastanza persistente, che racchiude una combinazione di sapori freschi e agrumati, conferiti dalle bucce di limone e dal coriandolo; la leggera nota maltata iniziale scivola in fretta verso un dissetante gusto citrico e speziato, con un finale secco e pulito, mitigato dai sentori floreali e di frutta a pasta gialla, regalati dalla Malvasia.

Cantina Orsogna è appunto tra le prime in Italia e unica in Abruzzo ad essere biologica e certificata per la biodiversità.

***

Cantina Orsogna 1964 – circa 500 soci, operativi su 1200 ettari di vigneto – è una cooperativa che nasce nell’omonimo comune, in provincia di Chieti, per volere di un gruppo di viticoltori decisi ad investire su questo territorio. Situata a 15 chilometri dal mare Adriatico e alle pendici del Parco Nazionale della Majella, l’azienda – i cui vigneti sorgono circa a 450 m sopra il livello del mare – oggi annovera i brand Lunaria, Orsogna Winery, Vola Volè e Zeropuro. La base ampelografica dei vigneti è costituita dal Montepulciano per circa il 30% e la restante parte da Trebbiano d’Abruzzo, Sangiovese, Malvasia, Chardonnay e Moscato, oltre ai vitigni autoctoni Passerina, Cococciola e Pecorino. Il 60% della produzione viene esportato in 30 paesi nel mondo. I vini di Cantina Orsogna 1964 sono l’esatta firma di questo territorio: vigneti posizionati ad altezze spesso al confine con la neve, una natura integra, espressa nelle scelte produttive del biologico e biodinamico, uomini e donne di pazienza e coraggio, che privilegiano l’ascolto del vento e i ritmi lenti della natura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here