Milano Sushi Festival, conclusa con successo la prima edizione.

0
160

Si è          conclusa con grande successo la prima edizione del Milano            Sushi Festival. Più di 10.000 le presenze nelle          cinque giornate dedicate all’autentica cucina giapponese, che          hanno animato la grande piazza al coperto di Città di          Lombardia.          Oltre al Finger’s, fra i più gettonati          ristoranti giapponesi di Milano, che con il suo noto chef            patron Roberto Okabe ha gestito la cucina principale, erano presenti          altre importanti realtà gastronomiche del territorio milanese          legate alla cucina nipponica come: Sushita, Karē            No Kuruma, Takoyaki Ya, Pops Soba by Zazà            Ramen e Maido.      Diversi          contenuti di intrattenimento hanno            inoltre fatto da sfondo all’ottima proposta culinaria, come: il Kagamiwari, la          tradizionale cerimonia di “rottura” della botte del Sakè; i Taiko,          i tradizionali tamburi giapponesi; lo Shodō, la          tipica scrittura dei segni: il Bon Odori, la          tradizionale danza Buddista durante la quale si          crede che gli spiriti dei nostri cari danzino insieme a noi; i          Talk a cura di  Ohayo,  il magazine online che racconta il              Giappone a 360°: cultura, turismo, tradizioni, cucina,              notizie, approfondimenti, gallerie fotografiche e video              sul sol levante ed il Mercatino con le famose              ceramiche Uzu.             Ma          non è mancato un giappone più moderno con il dj set di HIROKÖMEISTER,          DJ-cantante-tastierista          giapponese molto richiesta negli eventi della moda e del          design e          lo show di Erikottero          che ha intrattenuto il pubblico con le sigle dei cartoni          animati giapponesi in lingua originale.                    Sponsor            della manifestazione Asahi              Super Dry – la birra            giapponese N.1 al mondo, presente all’ evento con uno stand            dove già dal suo allestimento ha raccontato le meravigliose            peculiarità del Giappone contemporaneo offrendo alcuni dei            contenuti del Festival.      Appuntamento          al prossimo anno per una seconda edizione ancora più ricca di          contenuti e di buon cibo giapponese!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here