Leonardo Inedito ad Artimino, 3 giornate a tema.

0
163

La suggestiva villa Medicea di Artimino, in Toscana,  chiamata anche la Ferdinanda o Villa dei cento camini, diventa teatro di “Leonardo Inedito” nelle date del 12, 13 e 14 aprile 2019, ideato dalla  presidente della Fondazione Vitruviana avv. Elettra Giovanna Livreri  e dalla  Chaîne Toscana Francigena da lei stessa presieduta. L’evento prevede tre giornate a tema vinciano che ricordano e festeggiano il grande Leonardo Da Vinci, in un contesto di eventi nazionali ed internazionali previsti dal Comitato ufficiale per le celebrazioni del cinquecentesimo della sua scomparsa.

La Chaine Des Rotisseur in questa particolare occasione vuole festeggiare uno dei più grandi geni dell’umanità nonché uno dei principali artisti del Rinascimento e il World Chaine Day, ovvero l’anniversario di fondazione della Chaîne des Rôtisseurs  che risale al lontano 1248 a Parigi.

Un appuntamento decisamente unico per il Bailliage Toscana Francigena, che quest’anno celebra due autorevoli “compleanni”: quello secolare del genio vinciano segretamente appassionato di cucina e quello della Chaine che promuove nel mondo i valori della cultura della tavola, l’arte della cucina  e la convivialità. Leonardo Inedito, si svilupperà in tre momenti di alto valore e contenuto culturale nelle tre giornate.  Il 12 si inizierà dalle ore 18,30, presso il Casale Biagio Pignatta in Artimino, con il cenacolo naturalistico Leonardo e la Natura – Piante e antichi simboli nel rinascimento – con il famoso naturopata lucchese Dr. Marco Pardini, seguirà la cena gourmet vegetariana curata dalla Chef Najada Frascheri “alla maniera di Leonardo”; si proseguirà il 13 Aprile con il tema Sule Orme di Leonardo, per il quale si effettuerà un Tour di visite culturali guidate in Firenze (e in Vinci presso la Fondazione Rossana e Carlo Pedretti) per cui è previsto un Brunch Vinciano presso la incantevole  Villa Medicea “La Dianella” in Vinci ( FI).  Tuttavia la parte importante della giornata del 13 aprile  è riservata  al pomeriggio con una “lettura vinciana” del noto attore, doppiatore, regista e autore teatrale italiano Pino Ammendola, che in “Leonardo si Racconta”,  attraverso  una performance suggestiva di lettura di testi di Leonardo estrapolati dai codici vinciani, una lettura che riporta in vita la lingua autentica di Da Vinci, e che fa riferimento alla lettera, che lo stesso inviò al Duca Ludovico il Moro nel 1480.  La petit perfomance dell’attore Pino Ammendola si inserirà nel programma dell’evento in relazione al tema Leonardo e i Quattro Elementi che avrà inizio alle ore 18,30 p.m. e ss.- Villa Medicea La Ferdinanda – in Artimino; seguirà la Mostra d’arte Io Sono Fuoco con le istallazioni dell’artista Roberta Cipriani, e la serata si concluderà con la Cena di Gala Rinascimentale – ore 20,45 p.m. – per il genetliaco di Leonardo da Vinci ed il genetliaco de la Chaine des Rotisseurs, con la riproposta di alcune portate dello stesso menù che Leonardo ideò per le nozze di Ludovico il Moro con Isabella d’Este. Il menù è stato patrocinato dalla Chaine su ricerca della Prof. Giovanna Motta di Milano, rielaborato e riproposto dallo Chef Elia Grillotti, Presidente dell’Associazione cuochi di Rieti. L’evento si concluderà il 14 Aprile con Leonardo Intuizione e Innovazione, con un seminario che si terrà  dalle ore 10,00 a.m. presso la  Villa Medicea La Ferdinanda in Artimino, nella splendida sala del Toro, a cura della Storica dell’Arte, studiosa ed esperta di Leonardo e direttore scientifico della Fondazione Rossana e Carlo Pedretti in Vinci, la dott.ssa Sara Taglialagamba. Tutti i partecipanti potranno godere del Pranzo Leonardo Rotisseurs (show cooking) nelle cantine Villa Medicea La Ferdinanda al “girarrosto cinquecentesco di Leonardo da Vinci” elaborato e preparato abilmente dalle Chef Najada Frascheri  e Michela Bottasso, executive Chef del Ristorante Biagio Pignatta di Artimino. Gli Champagne saranno offerti dalla Relais e Champagne di Gaetano Gulli, i vini provengono dalle cantine di Carmignano Tenuta di Artimino; dal Castello di Luzzano di Milano (vigna di Leonardo) e dalla cantina di Alessio Brandolini. Con l’occasione verrà esposto il volume  d’arte, di grandissimo valore e di tiratura limitata, titolato “I cento disegni più belli di Leonardo”, autrice la dott.ssa  Sara Taglialagamba ed edito dalla Treccani e Giunti Editore di Firenze.

Tra gli ospiti vi saranno personalità nazionali ed internazionali di rilievo tra le quali la Fondazione Vitruviana, La rappresentanza dell’ IILA Istituto Italiano Latino americano, l’attrice cinematografica e teatrale Maria Letizia Gorga, la dott.ssa Esperanza Anzola, il Presidente della Camera di Commercio Italo estera Italia Caraibi e America latina Prof. Giuseppe Frisella, la rappresentanza della Fondazione Rossana e Carlo Pedretti, il Presidente Dr. Roberto Zanghi della Chaine Des Rotisseurs Nazionale, il delegato del Museo di Leonardo a Milano, il critico d’arte Pasquale Lettieri, la Chef Valentina Scarnecchia, la rappresentanza della Fondazione Campus di Lucca, della Scuola Made di Capannori e l’editore Romano Citti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here