Ceretta in Italia, taglio all’estero: Treatwell svela i trattamenti express irrinunciabili in Europa.

0
71

Negli ultimi mesi dell’anno sembra sempre che le attività e gli impegni si moltiplichino come per magia. Con una to do list che si allunga ogni giorno, riuscire a ritagliarsi anche solo un’ora per se stessi sembra più facile a dirsi che a farsi. Concedersi una coccola dal parrucchiere, alla spa o al centro estetico per ricaricare le batterie è però possibile anche nei periodi più intensi. Lo sanno bene gli italiani che, sempre più spesso, come rivela Treatwell – il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere – decidono di optare per trattamenti express, dalla durata inferiore ai 45 minuti, perfetti per la pausa pranzo, per approfittare di un breve break tra un appuntamento e l’altro e per iniziare o chiudere la giornata con la giusta carica di una piega o di un’applicazione smalto veloci.

In Italia la bellezza è express: a Milano e Roma basta un quarto d’ora per coccolarsi

La conferma arriva da Treatwell che, analizzando le prenotazioni effettuate in 11 Paesi nel corso degli ultimi dodici mesi*, ha scoperto come i trattamenti express godano di grandissima popolarità soprattutto in Italia. Oltre tre quarti (77,2%) delle prenotazioni effettuate nello Stivale nell’ultimo anno riguarda proprio servizi lampo: si tratta della percentuale più alta a livello europeo. Anche in Francia (73,1%), Olanda (72,1%) e Irlanda (71,8%) spopolano i trattamenti di breve durata, mentre nei cantoni elvetici e a Vilnius le lancette dell’orologio non costituiscono un problema: sia lituani (32,3%) che svizzeri (48,9%) preferiscono non mettere fretta alla bellezza e prenotare appuntamenti più lunghi dall’estetista e dal parrucchiere.

 

In Italia quasi due terzi (65,1%) dei trattamenti express si concentra a Milano, mentre poco più di un quarto (26,5%) viene prenotato a Roma. Particolarmente serrati i ritmi di vita del capoluogo meneghino, dove nel 43,6% dei casi gli appuntamenti in salone durano meno di 15 minuti, percentuale che scende al 34,9% nella capitale. Pur di non rinunciare all’estetista nonostante la frenetica quotidianità, nelle due maggiori città italiane gli utenti arrivano a optare per una vera e propria “toccata e fuga” beauty: basti pensare che a Milano e a Roma rispettivamente il 17,2% e il 16,9% dei trattamenti express ha una durata compresa tra appena 5 e 10 minuti. Via libera quindi al ritocco on-the-go delle sopracciglia e dello smalto: non c’è agenda fitta che tenga.

 

Ceretta vs taglio: i must beauty quando il tempo scarseggia

Pelle liscia, senza se e senza ma: questo il mantra degli italiani, a giudicare dallo studio condotto da Treatwell. Nel Belpaese il poco tempo a disposizione non basta a tenere lontano dal lettino dell’estetista: la ceretta express – in particolare quella alle gambe – è il trattamento di durata inferiore ai 45 minuti in assoluto più prenotato in Italia. Segue al secondo posto la piega, che precede il taglio veloce: che si tratti di una frangetta da pareggiare o di un colpo di rasoio elettrico per ridefinire l’undercut, per gli italiani il parrucchiere non solo deve essere preciso, ma anche rapido. La top five della bellezza express in Italia prosegue con la manicure veloce: per una semplice applicazione smalto, asciugatura compresa, può bastare meno di mezz’ora, a seconda del prodotto utilizzato. A chiudere le prime cinque posizioni c’è il massaggio relax: che coinvolga tutto il corpo o sia circoscritto a gambe o spalle, anche in soli trenta minuti si possono ottenere grandi benefici, a maggior ragione nei periodi di grande stress.

 

Nel resto d’Europa sono i capelli il primo pensiero degli utenti che hanno poco tempo. Il taglio veloce per lei e quello per lui, infatti, compaiono rispettivamente al primo e al secondo posto dei trattamenti di breve durata più prenotati fuori dall’Italia. Sul gradino più basso del podio, inoltre, “spunta” la piega. La quarta posizione della classifica, occupata dalla manicure express, ricalca quella italiana, mentre nel resto del Vecchio Continente è la ceretta alle gambe a chiudere la top 5. Appena fuori dalle prime cinque posizioni, compaiono prima il refill dello smalto gel, che maschera la naturale ricrescita dell’unghia, poi le extension ciglia. In questo caso, il trattamento è particolarmente popolare nel Regno Unito, dove numerosi centri estetici sono specializzati nell’applicazione di extension “a tempo di record” per venire incontro alle esigenze, nonché alle crescenti richieste su questo fronte, delle clienti.

 

I trattamenti express più prenotati nell’ultimo anno
In Italia Nel resto d’Europa
1) Ceretta 1) Taglio donna
2) Piega 2) Taglio uomo
3) Taglio 3) Piega
4) Manicure 4) Manicure
5) Massaggio relax 5) Ceretta gambe

 

 

In Francia via libera agli appuntamenti last minute; in Italia si prenota soprattutto a inizio settimana

A distinguere le abitudini di acquisto di italiani e stranieri non sono solo le diverse tipologie di trattamenti express prenotati: anche il portafoglio, infatti, segna uno scarto tra Italia e resto del Vecchio Continente. Nel Belpaese la spesa media per trattamenti di durata inferiore ai 45 minuti corrisponde a poco meno di 44 euro, mentre negli altri Paesi europei sale di oltre il 30%, raggiungendo addirittura i 58 euro.

 

Treatwell ha inoltre rilevato che una quantità consistente dei trattamenti flash viene prenotata con scarso anticipo, a testimonianza della volontà degli utenti di ottimizzare le agende in ottica benessere, riempiendo così eventuali buchi nella giornata causati da inaspettati momenti di libertà. I più strenui sostenitori della bellezza express in versione last minute sono i francesi: oltralpe oltre il 16% dei trattamenti di durata non superiore ai 45 minuti viene prenotato addirittura a meno di due ore dall’appuntamento in salone. La percentuale cala leggermente nel caso degli italiani (12,8%), preceduti da britannici (14,2%), irlandesi (13,9%) e spagnoli (13,5%). I più restii a prenotare un trattamento express con scarsissimo anticipo sono invece i lituani (5,36%), i belgi (6,33%) e i tedeschi (7,27%), che preferiscono organizzare i propri momenti di relax con più calma.

 

Infine, lo studio di Treatwell evidenzia che in Italia i picchi di prenotazioni di trattamenti express si verificano durante la settimana lavorativa, specialmente di mattina: in particolare, il martedì e il mercoledì tra le 9.00 e le 11.00 sono gli orari più popolari per pianificare un appuntamento in salone nelle ore o nei giorni successivi, mentre il lunedì ci si dedica a questa attività in tarda mattinata (tra le 11.00 e le 13.00), una volta studiata la to do list dell’intera settimana. Gli ultimi aggiustamenti alla propria agenda beauty arrivano invece il venerdì alle 11.00 e alle 16.00, quando la mente è ormai irrimediabilmente volta agli impegni del weekend.

 

“Tra impegni lavorativi e personali di ogni tipo, spesso si arriva a desiderare giornate ben più lunghe di ventiquattro ore per riuscire a fare tutto. Con una ricchissima selezione di trattamenti e un metodo di prenotazione semplice e veloce, Treatwell è un alleato prezioso per organizzare la giornata senza sacrificare il proprio benessere. Tramite l’app e il sito per trovare, anche last minute, il trattamento più adatto a sé basta un battito di ciglia, sia che i minuti da dedicare a sé siano contati, sia che si cerchi una lunga coccola rilassante” spiega Chiara Cassani, Marketing Manager Italy di Treatwell.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here