Palazzo Serbelloni, Grand Hotel et de Milan, Campari, tre proposte di MI Guidi per sabato 26.

0
705

Fortemente voluto dal suo ideatore come simbolo del prestigio della famiglia, il palazzo era quasi totalmente occupato da ambienti di rappresentanza, grandi sale da ballo e da ricevimento, preziose di stucchi, di fregi e di affreschi che furono completati nella seconda metà dell’Ottocento.

Illustri personaggi lo abitarono, da Napoleone Bonaparte con la moglie Giuseppina Beauharnais, a Mozart, Metternich, Radetsky, Napoleone III, Vittorio Emanuele II.

I bombardamenti dell’agosto 1943 provocarono un incendio che distrusse gli interni di gran parte del palazzo, risparmiando solo il piano Nobile, le cui decorazioni originali restano intatte fino ad oggi, e l’ala orientale con la Corte settecentesca, una delle più grandi di Milano. Palazzo Serbelloni fu poi restaurato e ricostruito dal Conte Gian Ludovico Sola Cabiati tra il 1947 al 1952.
Dopo essere stato sede del Circolo della Stampa per lunghi anni, il palazzo è ora valorizzato e tutelato dall’omonima Fondazione.

Informazioni sulla visita

  • Data evento: Sabato, 26 Gennaio 2019
  • Orario: 11.00
  • Durata della visita: 1 ora circa
  • Prezzo: € 22 (IL PREZZO E’ COMPRENSIVO DI INGRESSO IN ESCLUSIVA AL PALAZZO E VISITA GUIDATA)
  • Luogo di incontro: Davanti a Palazzo Serbelloni, Corso Venezia 16 – Milano

Prenotati

 

Il Grand Hotel et de Milan è uno dei più prestigiosi alberghi della città, dimora milanese del “bel mondo” sin dalla sua apertura nel lontano 1863, il cui sito risale originariamente all’epoca romana.  Durante i lavori di ristrutturazione, pensate,  sono stati rinvenuti i resti delle mura romane erette nel III-IV secolo d.C. che pure visiteremo.

L’albergo ha sempre annoverato tra i suoi clienti personaggi di rinomanza nazionale e internazionale, sopra tutti Giuseppe Verdi che qui visse per quasi trent’anni. Altre grandi personalità hanno soggiornato nei suoi raffinati ambienti: da Enrico Caruso a Maria Callas, Medardo Rosso e ancora Tamara de Lempicka, Gabriele d’Annunzio,  Hernest Hemingway, Rudolf Nureyev, Vittorio de Sica – solo per citarne alcuni –  con tanto di  targa dedicata sulle camere in cui hanno dimorato.

E poi, i dettagli che incantano, come il più antico ascensore di Milano, un magnifico Stigler tuttora funzionante e l’antico fascino di dimora nobiliare ottocentesca che ancora pervade gli spazi del Grand Hotel.

Visiteremo gli ambienti comuni, da non perdere!

Informazioni sulla visita

  • Data evento: Sabato, 26 Gennaio 2019
  • Orario: 18.20
  • Durata della visita: 1 ora e 30 minuti circa
  • Prezzo: € 33
  • Luogo di incontro: Via Manzoni, 29 – 20121 Milano
  • Note: IL PREZZO DELLA VISITA COMPRENDE WELCOME DRINK DI BENVENUTO + VISITA GUIDATA CONDOTTA DA UNO STORICO DELL’ARTE

Prenotati

€33.00

Posti disponibili:3
Specifica i posti da prenotare:

Basti pensare che Campari Group, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca, con un portafoglio di oltre 50 marchi che si estendono fra brand a priorità globale, regionale e locale: da Aperol, Appleton Estate, Campari, Wild Turkey, Grand Marnier, Averna, Cinzano… Ha una rete distributiva su scala globale che raggiunge oltre 190 Paesi nel mondo, con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe.

Gli Headquarters, progettati da Mario Botta, si trovano a Sesto San Giovanni, nell’area che ha ospitato la produzione di Campari fino al 2005. Proprio nella palazzina in stile liberty che è stata la primissima fabbrica Campari, costruita nel 1904, ha sede il museo aziendale Galleria Campari. Si tratta di uno spazio dinamico, interattivo e multimediale, interamente dedicato al rapporto tra il marchio Campari e la sua comunicazione attraverso l’arte e il design. L’Archivio Storico conserva oltre 3.000 opere: affiches originali della Belle Époque, manifesti e grafiche pubblicitarie dagli anni ’30 agli anni ’90 firmate da importanti artisti come Dudovich, Cappiello, Depero, Marangolo, Crepax e Nespolo. Sono inoltre presenti caroselli e spot di registi quali Federico Fellini e Singh Tarsem e oggetti firmati da designer come Matteo Thun, Dodo Arslan, Markus Benesch e Matteo Ragni.

 

Informazioni sulla visita

  • Data evento: Sabato, 26 Gennaio 2019
  • Orario: 11.00
  • Durata della visita: 1 ora e 45 minuti
  • Luogo di incontro: Via Gramsci, 161, davanti al cancello – Sesto San Giovanni
  • Come arrivare: MM Sesto F.S.

€15.00

Posti disponibili: 9

Specifica i posti da prenotare:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here