Milano Jazz & Wine, chiusura sabato 9.

0
54
Si concluderà sabato 9 novembre la tre giorni di “Jazz&Wine”, iniziativa nata dalla collaborazione tra Mare Culturale Urbano, Cernusco Jazz e AH-UM nell’ambito di JAZZMI, sorta di minifestival all’interno della quarta edizione della grande rassegna internazionale: dopo i live del trio Olzer-Zanchi-D’Auria e del duo Zamuner-Moriconi dei giorni scorsi, sabato 9 novembre è in programma una giornata speciale con due concerti, DJ set, mercatino di vinili, degustazioni di vino e convivialità nella bellissima e suggestiva location di Mare Culturale Urbano, nel cuore di quella periferia ovest di Milano che sta conoscendo, come altri quartieri del capoluogo lombardo, una significativa rigenerazione sociale e culturale. Il tutto anche grazie al contributo di Winelivery, il servizio leader in Italia per la consegna a domicilio di vino e alcolici di qualità, che per questa tre giorni ha organizzato sfiziose degustazioni di vini.
La giornata di sabato 9 novembre inizierà intorno alle ore 18: in attesa dei live serali, la Cascina Torrette di Trenno (in via Gabetti 15, zona San Siro) si animerà con un mercatino di vinili e con il “Jazz&Wine DJ set”, a cura di Antonio Ribatti e Raffaele Re in consolle, a fare da sottofondo alle degustazioni di vini scelti da Winelivery. Antonio Ribatti proporrà una selezione di nu jazz, black music e funk, mentre Raffaele Re punterà sul northern soul e jazz mod.
Poi spazio alla musica dal vivo: alle ore 19 (ingresso 8 euro; 10 euro per assistere anche al live delle ore 22) si esibirà il duo formato dal pianista Leo Caligiuri e dal contrabbassista Ares Tavolazzi, impegnati in un concerto di sonorità raffinate, affidate all’interplay creato da due strumenti fortemente complementari.
Leo Caligiuri, parmense, è un giovane talento che ha già al proprio attivo una serie di collaborazioni prestigiose, da Flavio Boltro a Stefano Di Battista, da Enrico Rava a Mario Biondi.
Ares Tavolazzi, storico membro degli Area, è da anni protagonista di alcuni tra i più importanti progetti musicali della scena italiana (con Francesco Guccini, Mina, Paolo Conte e Vinicio Capossela). Tavolazzi ha suonato con jazzisti del calibro di Lee Konitz, Enrico Rava, Stefano Bollani, Franco D’Andrea, Enrico Pierannunzi e Roberto Gatto, solo per citarne alcuni.
Alle ore 22 (ingresso 8 euro; 10 euro per assistere anche al live delle ore 19) chiusura in bellezza con il groove e lo swing del Tommaso Starace trio feat. Ares Tavolazzi: la formazione guidata dal sassofonista italo-australiano, attivo da anni sulla scena jazzistica londinese ed europea come band leader e sideman, rivisiterà composizioni di Thelonious Monk, John Coltrane, Nat Adderley e Bobby Timmons, oltre a proporre alcuni brani originali del leader. A comporre la line-up, Tommaso Starace (sassofoni), Ares Tavolazzi (contrabbasso) e il batterista Tommy Bradascio, ma non mancheranno improvvise “incursioni” pianistiche di Leo Caligiuri.
Biglietti in loco oppure su www.mailticket.it (con costo di prevendita).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here