I maestri del Verdi in concerto domenica 17 Sala Puccini.

0
238

Domenica 17 marzo tornano in scena i docenti del Verdi di Milano: Matteo Ronchini al violoncello e Corrado Greco al pianoforte proporranno un programma dedicato al sonatismo romantico, con l’esecuzione della Sonata n. 1 in mi minore op. 38 di Brahms e della Sonata in la maggiore di Franck.

L’appuntamento, come sempre a ingresso libero, è per le 18.00 in Sala Puccini.

Domenica 17 marzoSala Puccini ore 18.00 Johannes Brahms (1833-1897)Sonata n.1 in mi minore, op. 38 César Franck (1822-1890)Sonata in la maggiore Matteo Ronchini violoncelloCorrado Greco pianoforte Matteo Ronchini ha studiato al Conservatorio di Milano con i maestri Vitali e Filippini perfezionandosi con D. Geringas e con il Trio di Trieste. Vincitore di concorsi a cattedra, è titolare della cattedra di violoncello al Conservatorio Verdi di Milano e svolge intensa attività concertistica. Ha suonato il Triplo di Beethoven e il Doppio di Brahms con M. Trabucco e M. Damerini. Primo violoncello con I Virtuosi Italiani, I Solisti di Parma, UECO e con l’Orchestra da Camera Italiana diretta da S. Accardo in numerose tournée all’estero.

Ha registrato al Palazzo Reale di Madrid i Quartetti di Boccherini. Per il FAI ha eseguito le Suites di Britten e per l’Art Music Festival le Suites di Bach. Suona un Celeste Farotti del 1913. Corrado Greco si è diplomato in pianoforte a diciannove anni col massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Bellini di Catania e si è perfezionato con Alberto Mozzati e a lungo con Bruno Canino. Ha completato la sua formazione accademica al Conservatorio di Milano, dove si è diplomato a pieni voti in Composizione e in Musica Elettronica, e dove ora insegna come docente titolare. Premiato in concorsi pianistici nazionali e internazionali, suona stabilmente come solista, con il suo Trio des Alpes e in varie altre formazioni da camera e con orchestra, collaborando con musicisti ed ensemble di fama internazionale e per importanti istituzioni musicali in tutta Europa, USA, Giappone, Indonesia.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here