Itema, da Borsa 100 mln per acquisizioni

0
1592
Carlo Rogora, amministratore delegato di Itema ufficio stampa Itema

Una quotazione in Borsa per lanciare acquisizioni ‘locali’ di aziende hi tech del settore: è il programma di Itema, gruppo che produce telai di ultima generazione per tessuti, che genera all’estero il 95% del fatturato e che intende destinare la grandissima parte di quanto raccoglierà in Ipo (dai 97 ai 128 milioni a secondo del prezzo che verrà fissato nella ‘forchetta’) per acquisire una decina di società soprattutto della sua zona, la bergamasca Val Seriana.
La società fondata dalla famiglia Radici, che con la crisi finanziaria e del tessile ha passato anche momenti difficili, debutterà il 9 maggio prossimo sul segmento Star e si propone come una realtà da oltre 300 milioni di fatturato, un margine operativo lordo di 28 milioni e una cassa positiva di 57 milioni, anche grazie alla cessione di Savio. “Abbiamo analizzato oltre 20 realtà locali – spiega l’amministratore delegato Carlo Rogora – ed entro tre anni intendiamo acquisirne una decina: con alcune abbiamo già avviato contatti concreti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here